Una macchina d’epoca per partire alla volta della Sardegna e delle sue bellezze meno conosciute, ecco dove ci porta il terzo episodio di Dinner Club.

Diego Abatantuono è il nuovo compagno di viaggio di Carlo Cracco nel terzo episodio di Dinner Club, il cooking travelogue trasmesso in esclusiva su Amazon Prime Video. Dopo aver visitato la Puglia e la Basilicata con la vivace compagnia di Luciana Litizzetto, per lo chef stellato inizia una nuova avventura alla volta della Sardegna.

Dinner Club a Villagrande Strisaili, in Sardegna

Alle pendici del Gennargentu, non molto lontano dal golfo di Arbatax, si trova il piccolo borgo di Villagrande Strisaili. Il paesino, con poco più di tremila abitanti, ha la particolare caratteristica di essere uno dei borghi con la più alta concentrazione al mondo di ultracentenari. Villagrande Strisaili è conosciuta per le sue specialità culinarie come is culurgiones, dei ravioli dal cuore di patate, pecorino, carni arrosto e basilico, o sa paniscedda, un dolce a base di uva, mandorle e miele.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

Villaggio Nuragico di Barumini Sardegna
Villaggio Nuragico di Barumini Sardegna

In questo borgo sardo non è solo la cucina ad essere la protagonista, ma anche le sue meraviglie naturali e archeologiche. Infatti il territorio intorno a Villagrande è caratterizzato da ripide pareti rocciose tra cui scorrono torrenti e da cui sgorgano numerose sorgenti d’acqua e fanno da habitat per mufloni e aquile reali. Molto importante è il parco di santa Barbara in cui troviamo degli importanti reperti preistorici come le tombe dei giganti, costruzioni megalitiche e diversi villaggi nuragici.

La natura e le sue opere d’arte

Ci spostiamo verso Supramonte, un antico complesso montuoso alle pendici del più giovane Gennargentu. Nel complesso, tra monumenti naturali costituiti da strapiombi, grotte, sorgenti e doline, si ritrovano tracce preistoriche della presenza dell’uomo testimoniate da nuraghi, sepolture megalitiche, menhir e domus de Janas. Ma a sbalordire e lasciare incantanti sono i canyon modellati dalla pazienza del tempo e dalla forza dell’acqua, come la gola Gorroppu, con i suoi 500 metri di profondità e la dolina di su Suercone larga 500 e profonda 200 metri.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 06-10-2021


Cosa significa Senpai?

Gli inaspettati piani del Principe Carlo per quando sarà Re: ecco dove andrà a vivere