Scopriamo la differenza tra estrattore e centrifuga in modo da capire quale tra i due è migliore per ottenere succhi sani e ricchi di vitamine e minerali.

In pochi conoscono con esattezza la differenza tra estrattore e centrifuga. Si tratta infatti di due macchinari che servono per ottenere il succo da frutta e verdura. In realtà, però, le cose da sapere sono tante. Estrattori e centrifughe, infatti, non differiscono solo nel prezzo ma anche e sopratutto nel modo con cui estraggono il succo e nel risultato finale.

Estrattore e centrifuga: le differenze che è importante conoscere

Chi ha a cuore la propria salute e desidera assumere succhi detox, come ad esempio quello di barbabietola, si sarà chiesto almeno una volta qual è la differenza tra estrattore di succo e centrifuga. Questi due robot da cucina hanno infatti modi di funzionare diversi che si riflettono sul risultato finale.

ragazza con succo
ragazza con succo

La centrifuga, come il nome stesso suggerisce, tende a centrifugare il cibo attraverso un’azione meccanica e l’utilizzo di una lama. Gira molto velocemente e consente di ottenere il succo in un paio di minuti. Questo, però, va consumato subito perché tende a perdere le sue proprietà benefiche nel giro di poco. Durante la lavorazione, infatti, si sviluppa un determinato colore che tende a scaldare frutta e verdura, iniziando così a disperdere una piccola percentuale di vitamine e minerali.

L’estrattore, lavora attraverso una coclea mediante la quale separa la polpa dal succo. La durata media per ottenere un succo si aggira intorno ai 10 minuti e ciò gli consente di produrre meno calore. Per questo motivo il prodotto finale sarà naturalmente più ricco di vitamine e sali minerali mantenendo praticamente intatti quelli d’origine. Si tratta quindi di due macchinari con differenze importanti e che è bene conoscere prima di proecedere all’acquisto.

Quanto costano estrattori e centrifughe

Ora che abbiamo visto qual è la differenza più importante tra questi due robot da cucina è molto importante parlare anche del prezzo.
Anche quest’ultimo infatti differisce di molto a seconda dell’apparecchio scelto.

Se una centrifuga si può trovare a cifre che vanno dai 50 euro in su, in genere un estrattore può costare anche il doppio e con costi che vanno a salire. Altro parametro che vale sempre la pena considerare nella scelta finale tra i due.


Paralimpiadi Tokyo 2020, cosa sapere: date, calendario e dove vederle in tv

Come si possono recuperare le chat di WhatsApp?