Diego Armando Maradona è stato ricoverato in una clinica privata a La Plata. Al momento si esclude la sua positività al Coronavirus.

Non sono ancora chiara le cause che avrebbero portato Diego Armando Maradona al ricovero lunedì 2 novembre. Solo pochi giorni prima, il 30 ottobre, l’allenatore aveva spento 60 candeline e si era recato alla prima partita della Coppa di Lega Argentina. Proprio in quell’occasione il Pibe de Oro era apparso provato e stanco. Stando alle indiscrezioni diffuse dalla stampa argentina il campione potrebbe aver avuto un crollo emotivo.

Diego Armando Maradona ricoverato

Solo venerdì scorso Maradona era allo stadio per la partita tra Gimnasia La Plata e Patronato, vinta per 3-0 dalla squadra da lui guidata. Nella serata di lunedì, su consiglio dei suoi medici, Maradona è stato ricoverato a La Plata dove sarebbero in corso ulteriori indagini sul suo stato di salute. Al momento la situazione non è stata chiarita dai portavoce dell’allenatore, anche se l’ipotesi che potesse trattarsi di Covid è stata presto smentita.

Diego Armando Maradona
Diego Armando Maradona

Stando a quanto riporta La Repubblica – e i principali media argentini – le condizioni del calciatore non sarebbero state gravi solo dal punto fisico, ma anche da quello emotivo (tant’è che molte testate parlano di “crollo emotivo” per Maradona). Al momento i fan sono in apprensione ma i suoi portavoce non hanno ancora fornito delucidazioni circa il suo stato di salute. Ad agosto la famiglia Maradona aveva fatto i conti con la tragica scomparsa di Raul Machuca, cognato dell’allenatore, stroncato dal Coronavirus.

Le parole della figlia

In tanti avevano notato nel corso della partita tra Gimnasia La Plata e Patronato – ultima apparizione pubblica di Maradona – che lui facesse fatica a muoversi e che per alzarsi gli avessero dovuto dare una mano i suoi assistenti. Sua figlia, Dalma Maradona (a quanto riporta la Gazzetta dello Sport) ha affidato ai social un suo sfogo: “È doloroso vederlo ridotto così. Vive costantemente sedato e bombardato di farmaci. La verità è che mi si spezza il cuore”, avrebbe scritto la ragazza, e ha aggiunto: “Non è normale che una persona di 60 anni, ancora lucida e forte, cammini trascinandosi e faccia fatica persino a parlare”.

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


Alessandro Cattelan positivo al Covid: “Sono in ottime mani”

Gigi Proietti, la figlia Carlotta rompe il silenzio: “Questo lutto è di tutti”