Da Lunedì 23 Maggio 2022, sono disponibili i modelli precompilati delle dichiarazioni 730. Ecco tutte le novità che è importante conoscere.

La dichiarazione precompilata del 730 è un modello disponibile ormai da qualche anno e che sembra stia diventando sempre più in uso tra gli italiani. Si tratta infatti di un modello nel quale sono già presenti tutte le voci importanti e che il cittadino può ovviamente variare qualora ve ne fosse bisogno.
Da quest’anno, vista la diffusione di questo modo di inviare la dichiarazione, sono state introdotte alcune importanti novità che dovrebbero rendere il tutto ancor più semplice.

Le novità della dichiarazione online del 730

Da quest’anno, sarà possibile inviare il 730 sia in prima persona che attraverso una persona di fiducia e strettamente incaricata per questo scopo.

730 precompilato
730 precompilato

La persona interessata e che deve compilarlo potrà quindi entrare sul sito dell’Agenzia delle Entrate e compilare il modulo per se o in nome di un’altra persona. Ogni cittadino può indicare un solo rappresentante e questi ultimi possono avere massimo tre persone per le quali effettuare la suddetta compilazione.

In genere ciò è consentito al coniuge o ad un parente entro il quarto grado. Qualora non ve ne fossero disponibili si può però incaricare un’altra persona presso un ufficio. Nel caso in cui il delegante non potesse recarsi in Agenzia, sarà possibile presentare una procura con allegato il certificato del medico curante che attesti questa necessità. Un modo per rendere il servizio più veloce e alla portata di tutti.

I benefici della dichiarazione dei redditi precompilata

A detta di molti, i benefici della domanda precompilata, oltre che in termini di risparmio sono rappresentati da diversi fattori. Come dalla possibilità di avere maggior consapevolezza di tutte le agevolazioni che spettano e delle quali spesso non si è a conoscenza. In questo modo, aderirvi è molto più semplice portando un ulteriore risparmio.

Inoltre è possibile avere il rimborso dell’imposta o della pensione direttamente in busta paga e tutto avendo già dei dati precompilati ai quali fare riferimento. Cosa che agevola al punto che da recenti statistiche sembra che molti vengano inviati senza alcun cambiamento. Si tratta quindi di una possibilità che vale almeno la pena prendere in considerazione.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 23-05-2022


Dove andare a Ferragosto: da Nord a Sud, l’Italia vanta località bellissime

Castello Brown, la location di Portofino scelto da Kourtney Kardashian per il suo matrimonio