Sono passati 17 anni dalla scomparsa della piccola Denise ma Piera Maggio continua a nutrire la speranza di ritrovare la sua bambina e di fare giustizia

Sono passati 17 anni dalla scomparsa di Denise Pipitone e Piera Maggio, madre della bambina, parla dell’accaduto ai microfoni di ANSA. Ad oggi, le indagini sembrano ancora ferme ma la mamma della piccola Denise scomparsa a Mazara del Vallo all’età di 4 anni, non si rassegna.

Piera Maggio: “Sono trascorsi 17 anni da quando è scomparsa ma ad oggi non è cambiato nulla”

Era il primo settembre del 2004 a Mazara del Vallo; la piccola Denise giocava vicino a casa verso l’ora di pranzo e qualcuno l’ha rapita e strappata ai suoi genitori. Ancora oggi non è stato risolto il caso e la mamma della piccola, che al momento della sua scomparsa aveva 4 anni, non si arrende.

Ai microfoni di ANSA fa una riflessione ricordando quel giorno funesto e doloroso: “Noi genitori continuiamo a chiedere con forza la verità sulla scomparsa di nostra figlia affinchè chi è stato responsabile di tutto ciò venga assicurato alla giustizia”.

Piera aggiunge con amarezza e determinazione: “Siamo certi che chi ha rapito Denise è libero e continua a girare a Mazara del Vallo. Noi confidiamo nella magistratura che possa fare giustizia su questa triste vicenda. Non abbiamo mai perso la speranza di poter riabbracciare Denise, nonostante tutti questi anni”.

Il caso è stato riaperto e la Magistratura sta seguendo diverse piste che attendono degli sbocchi più concreti.

ultimo aggiornamento: 01-09-2021


Covid: lockdown e restrizioni per un comune in Sardegna

Proteste No Green Pass: un attivista arrestato a Torino