Curiosità sui gatti: razze, lingua, pelo, fusa e cose divertenti

10 cose che forse non sai sui gatti

Uno degli animali domestici più amati, da sempre: ecco alcune curiosità sui gatti che, molto probabilmente, ancora non conosci!

Il gatto è un animale che piace a moltissime persone: a partire dalla sua bellezza, è uno degli animali domestici che, nonostante il suo essere abbastanza indifferente, dona tanta gioia e affetto al proprio padrone. Possiamo definirlo un animale misterioso, dal carattere non proprio semplice, che però sa come farsi amare. Ecco alcune curiosità sui gatti che non tutti conoscono!

10 cose che non sai sui gatti

Cinquanta Razze. Esistono una cinquantina di razze di gatti ed è il felino che è più presente nel mondo per quanto riguarda l’aeralità e il numero di esemplari.

Hanno la lingua ruvida. Chi ha un gatto, tra una coccola e l’altra, ha avuto modo sicuramente di essere leccato e sentire la lingua molto ruvida. I gatti, infatti, hanno delle papille filiformi composte dalla stessa sostanza di cui sono fatte le unghie, ovvero la cheratina.

• Pelo di tre colori = femmina. Una curiosità molto particolare: i gatti che hanno il pelo di tre colori, il più delle volte, sono di sesso femminile.

Gatto Nero
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/cat-gatto-nero-animale-domestico-4541889/

• Se si specchiano… non si riconoscono! Ma i gatti si riconoscono davanti allo specchio? Mistero svelato: la risposta è no! Infatti, i gatti (così come i cani) non hanno la minima idea di cosa possa essere uno specchio. Non appena ci si posizionano davanti, la loro reazione potrebbe essere di vario tipo e potrebbero addirittura mettersi a giocare con il loro riflesso, pensando di aver trovato un caro amico peloso come loro…

• Camminano come il cammello e la giraffa. Sono poche le specie animali che hanno questa caratteristica nella camminata: i gatti, come il cammello e la giraffa, camminano e corrono muovendo le zampe dello stesso lato. Quindi, sia l’arto posteriore che inferiore si muovono contemporaneamente a differenza di noi umani che se posizioniamo la gamba sinistra in avanti, automaticamente muoviamo il braccio destro.

• Non riconoscono il sapore dolce. A causa delle loro papille gustative, i gatti non possono riconoscere il sapore dolce e, quindi, distinguerlo da quello salato.

• Vedono poco da vicino… ma ci sentono benissimo. Il gatto vanta un udito da far invidia, superiore anche a quello dell’uomo. Però, hanno un “difetto” nella vista: da vicino, infatti, ci vedono poco e non riescono a focalizzare bene il soggetto che hanno al di sotto dei 15 cm.

Gatti del web. Sui social sono molto apprezzati, tanto che alcuni gatti sono diventate delle vere e proprie star del web: uno su tutti Grumpy Cat, il micio con l’espressione del muso sempre arrabbiata deceduto nel maggio 2019.

Differenza tra zampe anteriori e posteriori. La zampa del gatto ha un’anatomia molto precisa che non cambia a seconda della razza. Le zampe anteriori terminano con cinque dita che hanno artigli retrattili e hanno anche un cuscinetto carpale . Invece quelle posteriori hanno sia il cuscinetto metacarpale sia quello digitale.

Gatto Bianco
Fonte foto: https://pixabay.com/it/gattino-carino-cat-white-1285341/,

Le fusa dei gatti. Il rumore che si sente quando un gatto fa le fusa è un particolare tipo di comunicazione che questi animali usano. In particolare i gattini piccoli, che non possono ancora miagolare, comunicano con la madre tramite le fusa.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/gattino-carino-cat-white-1285341/, https://pixabay.com/it/photos/cat-gatto-nero-animale-domestico-4541889/

ultimo aggiornamento: 14-11-2019

X