Con i contagi Covid che continuano a salire, le regole per la quarantena potrebbero presto cambiare: cosa sta pensando di fare il Governo?

Anche se siamo in piena estate, i contagi da Covid-19 stanno registrando picchi altissimi. Non a caso, gli esperti parlano già di quinta ondata, con il maggior numero di positivi attesi per la metà di luglio. Considerata la situazione, il Governo sta pensando di cambiare le regole della quarantena. Qual è il possibile scenario che potremmo vivere tra qualche giorno?

Covid e quarantena: le regole potrebbero cambiare

L’ultimo bollettino Covid pubblicato dall’Istituto superiore di sanità (Iss) parla chiaro: da 310 persone positive ogni 100 mila abitanti, in sole due settimane, si è passati a 763. Il picco massimo di contagi è atteso tra metà e fine luglio, tanto che gli esperti del settore parlano già di quinta ondata. Rispetto alle ultime due estati, quando il virus sembrava andare in vacanza con la bella stagione, quella del 2022 sembra procedere al contrario. Ad oggi, sono quasi un milione gli italiani in quarantena, ovvero in isolamento domiciliare dopo un tampone effettuato in ospedale o in farmacia. A questo numero, di per sé già alto, si devono aggiungere i positivi che si sono testati a casa e non hanno denunciato la positività alle Asl di riferimento. Pertanto, secondo le stime, i contagiati totali sono il doppio di quelli dichiarati.

Insomma, anche se ci sono parecchi scettici, la situazione è critica e, molto probabilmente, resterà tale per tutta l’estate. E’ per questo che il Governo sta pensando di cambiare le regole della quarantena relative alle persone positive asintomatiche. Ovviamente, questo escamotage serve per arginare la carenza del personale dei servizi essenziali, come ospedali, sicurezza e traporti.

Ho sempre detto che l’obiettivo è arrivare a convivere con il virus e convivere significa, a mio avviso, prendere anche in considerazione l’ipotesi che chi è positivo e asintomatico possa evitare isolamento e la quarantena. Credo che mantenere la quarantena sia una limitazione eccessiva. Magari mettendosi una semplice mascherina si può andare a lavorare e impedire così di finire in un lockdown senza rendersene conto“, ha dichiarato il sottosegretario alla Salute Andrea Costa a RaiNews 24.

Quarantena abolita o ridotta per i positivi asintomatici

Il Governo italiano potrebbe pensare di seguire le orme degli Stati Uniti, dove i positivi asintomatici possono dire addio alla quarantena senza fare il tampone dopo 5 giorni di isolamento. Inoltre, Mario Draghi & Co. dovrebbero decidere se consentire questo ‘favore’ al solo personale dei servizi essenziali oppure all’intera popolazione. Al momento, è bene sottolinearlo, non è stata ancora presa una decisione ufficiale.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

coronavirus

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 05-07-2022


Stranger Things: ecco le vere origini del nome di Vecna

Wimbledon, l’edizione 2022 avrà un montepremi record: ecco quanto si vince