cos’è la Giornata internazionale della salute

La Giornata internazionale della salute 2016 – l’obiettivo di quest’anno

chiudi

Caricamento Player...

Non mancherà di essere celebrata anche quest’anno la Giornata internazionale della salute, dedicata al diabete e che ricorrerà il prossimo 7 aprile 2016. Lo scopo di questa importante giornata è quello di evidenziare l’aumento dei casi di diabete e le conseguenze che da esso derivano, soprattutto nei paesi a reddito medio e basso. Obiettivo della Giornata internazionale della salute è dunque la promozione di azioni che in qualche modo mirino alla prevenzione, alla diagnosi e alla successiva cura del diabete. 

La giornata internazionale della salute e la cura del diabete

Come accennato, la giornata internazionale della salute è nel 2016 dedicata al diabete, una malattia cronica che ha luogo quando il pancreas non è in grado di produrre abbastanza insulina o quando il corpo non riesce efficacemente ad utilizzare l’insulina che produce. Una stima del 2008 ha messo in evidenza che sono ben 347 i milioni di persone nel mondo a soffrire di diabete e che tale numero è purtroppo in crescita, avendo provocato nel 2012 la morte di circa 1,5 milioni di persone. Nel 2030 il diabete potrebbe anche arrivare ad essere la settima causa di mortalità del mondo.

Diabete, cos’è e quanti tipi ne esistono

Esistono 2 forme principali di diabete. Le persone con diabete di tipo 1 di solito non producono insulina e quindi richiedono iniezioni di insulina per sopravvivere. Le persone con diabete di tipo 2, la forma che comprende circa il 90% dei casi, di solito producono la loro insulina, ma non in quantità sufficiente o non sono in grado di utilizzarla in modo corretto. Le persone con diabete di tipo 2 sono in genere in sovrappeso e sedentarie, 2 condizioni che aumentano le esigenze di insulina di una persona. Nel corso del tempo, un elevato livello di zucchero nel sangue può seriamente compromettere ogni organo importante nel corpo, causando attacchi di cuore, ictus, danni ai nervi, insufficienza renale, cecità, impotenza e infezioni che possono portare ad amputazioni.