Che cos’è la balneoterapia

La balneoterapia: che cos’è e come funziona

chiudi

Caricamento Player...

Da sempre l’acqua è fonte di vita e benessere: un elemento naturale utilizzato sin dai tempi antichi per il trattamento di stress psico-fisici. Ecco perchè si fa sempre più diffusa l’abitudine di concedersi delle pause dalla vita frenetica, regalandosi dei momenti di puro relax nei cosiddetti centri termali, in cui le innumerevoli proprietà dell’acqua vengono sfruttate per i trattamenti termali.

Tra le terapie più diffuse traviamo anche la balneoterapia, un trattamento che consiste nell’immersione del corpo in acqua minerale alla temperatura di circa 36-38 gradi per circa venti minuti. La balneoterapia non fa altro che sfruttare le acque minerali terapeuticamente attive, che vengono associate da sempre agli effetti biologici dei mineralizzatori. Il trattamento cambia a seconda dell’acqua utilizzata e della patologia da curare.

L’acqua termale viene usata sempre calda e ha la particolare capacità di conservare la temperatura alta trasmettendola al corpo immerso in maniera graduale (questo passaggio è studiato anche per evitare “shock termici” soprattutto quando la temperatura dell’acqua è abbastanza elevata), ottenendo una dilatazione dei pori dell’epidermide che aiuterà nell’assorbimento dei minerali contenuti nelle acque usate durante questo tipo di terapia.

La balneoterapia è particolarmente consigliata a chi ha subito traumi o soffre di problemi alle articolazioni, e soprattutto è indicato anche come metodo antistress: le bolle prodotte dalla idromassaggio stimolano la circolazione grazie ad un piacevole massaggio che scioglie le tensioni, rilassa i muscoli ed allevia eventuali dolori.