Lo zombing è una pratica figlia della nostra epoca, inerente soprattutto ai rapporti amorosi. Ecco cos’è e perché è così dannosa.

In piena epoca 2.0, nella quale rimaniamo sempre e comunque raggiungibili tramite i social e vari canali di interazione, è sorto lo zombieing, erroneamente scritto zombing. La pratica non è niente affatto felice, anzi può diventare una vera fonte di problemi, un comportamento negativo da evitare. Così come sarebbe da evitare l’ex che pone in atto un atteggiamento tanto subdolo quanto nocivo. Ma perché l’accezione è essenzialmente negativa? Che tipo di contraccolpi rischia di sortire nella vittima di turno? Ecco cosa bisogna sapere sull’argomento.

  • Origine: da “zombie”.
  • Dove viene usato: per indicare un ex, scomparso senza alcuna spiegazione, improvvisamente tornato.
  • Lingua: inglese.
  • Diffusione: mondiale.

Il significato di zombing

Abbraccio di consolazione
Abbraccio di consolazione

Se amate il genere horror, o perlomeno avete letto un libro o visto un film a tema, saprete come gli zombie sono dei morti viventi, più esattamente dei morti tornati (in un certo senso) in vita. Da tali caratteristiche nasce il neologismo, coniato per la prima volta dalla scrittrice Sophia Kercher, in un articolo pubblicato tra le colonne del magazine online PrimaMind. Chi se ne rende autore si rifà improvvisamente vivo con una persona, come se nulla fosse successo, dopo averla bruscamente lasciata in passato, senza averle mai fornito una spiegazione.

Una condotta simile non è sana e rispettosa nei confronti dell’altrui parte, ma arreca, al contrario, parecchio dolore. Sebbene sia lecito cambiare idea e provare a ricucire un rapporto, viene a mancare quel senso di responsabilità e onestà che dovrebbe stare alla base di qualsiasi legame umano. Ed è concreta la possibilità di destabilizzare la controparte, che, magari, ci ha messo mesi per ritrovare un proprio equilibri. Da ambedue i lati, serve parecchia cautela. Insomma, è bene andare coi piedi di piombo, senza fingere che non sia accaduto niente, sicché i precedenti hanno senza dubbio generato degli strascichi.  

Esempi d’uso

Ecco qualche esempio d’uso in casi pratici:

“Altro che ghosting, a volte ritornano: il fenomeno dello zombieing”.

“Le relazioni umane di oggi tra ghosting, zombieing e stashing”.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 18-12-2021


Come diventare organizzatore di eventi: requisiti e corsi

Le migliori app per il ciclo mestruale