Esistono tanti esempi di intercalare, e tanti significati di questa parola, che è sia aggettivo sia sostantivo. Scopriamo tutti i dettagli in merito al termine!

Quando si sente il termine intercalare, si pensa a una parlata ben delineata e unica. Si dice ad esempio l’intercalare romana, per chi è originario della Capitale o del Lazio, oppure di una qualsiasi altra regione. Sebbene questo, la definizione della parola non è legata solo a questo concetto, ma i significati sono diversi a seconda dell’uso che si dà, come sostantivo o come aggettivo, e anche nel contesto in cui si usa. L’intercalare è anche legato a parole ricorrenti che una persona tende a ripetere sistematicamente in una frase. Ecco quindi tutto quello che c’è da sapere sul significato del termine.

  • Origine: dal latino.
  • Quando viene usato: come aggettivo e come sostantivo, per indicare un’azione di ripetere sistematicamente delle parole, anche a seconda della regione di appartenenza; o che indica un’interposizione tra due o più elementi.
  • Lingua: italiano.
  • Diffusione: Italia.

Il significato e la definizione di intercalare

Come si legge dal dizionario Treccani, la definizione di intercalare ha due grandi significati. Il primo è legato all’interposizione in una serie o tra due elementi, per esempio tra diversi giorni ne è intercalato uno per far coincidere l’anno tropico con l’anno civile (il 29 febbraio ogni 4 anni).

Il secondo invece, stando sempre a Treccani, recita così: “Verso, versetto o gruppo di versi che, in una poesia o in un cantico religioso, si ripete alla fine di ogni strofa o che ritorna a determinati intervalli” e “Parola, esclamazione, frase che qualcuno ha l’abitudine, più o meno inconscia, di ripetere spesso nel discorso, senza necessità“.

Intercalare
Intercalare

La parola deriva dal latino intercalaris, il cui significato originale è più legato all’interposizione tra due o più elementi.

Esempi di intercalare

Per quanto riguarda gli esempi di intercalare, prendiamone alcuni che sono molto conosciuti, in particolare per quanto riguarda le parole che si usano come un intercalare.

Per chi è originario di Roma o del Lazio in generale, l’esclamazione “daje” viene usata sistematicamente da molte persone. Quindi è un intercalare tipicamente romano? Non solo, perché ormai l’esclamazione viene utilizzata anche da persone che non sono originarie di questa regione, per via di certe influenze culturali legate al cinema, alla musica, allo sport e al mondo dello spettacolo in generale.

Un altro intercalare, questo non legato a una regione specifica, è l’uso della parola “insomma“, che spesso ricorre nel parlato di molte persone. Un esempio di questo è dato da Loredana Lecciso, showgirl ed ex compagna di Al Bano, che come riportato da Striscia la Notizia in un servizio usava sempre questo intercalare nelle sue apparizioni televisive.

TAG:
cosa significa

ultimo aggiornamento: 02-04-2021


Le repliche delle tiare regali che fanno gola ai collezionisti

Bonus cultura 2021: come fare per richiederlo e a chi spetta