Avete mai sentito questa sigla? Ma qual è il significato di DOP, qual è il suo acronimo e da dove deriva? Scopriamolo insieme!

La sigla DOP significa “denominazione di origine protetta“; questo marchio è una tutela giuridica per l’origine della merce solo ed esclusivamente prodotta dall’Unione Europea.

Le caratteristiche che fanno riferimento alla qualità dipendono e sono legate solamente al territorio di produzione della merce. Un prodotto si può definire DOP in base alle sue fasi di elaborazione, trasformazione, produzione e deve avvenire in un’area delimitata.

I produttori della merce DOP hanno delle regole rigide; solo un organo di controllo al di fuori dell’azienda ha il compito di assicurarsi il rispetto del regolamento.

Questo marchio insieme a quello di IGP e STG sono nati dal Regolamento di esecuzione (UE) n. 668/2014 della Commissione, del 13 giugno 2014.

  • Origine: Unione Europea.
  • Dove viene usato: in merceologia agro-alimentare.
  • Lingua: italiana.
  • Diffusione: mondiale.

IGP e DOP sono la stessa cosa?

Il loro concetto di questi due marchi è simile ma non uguale infatti IGP significa “Indicazione geografica protetta“; a differenza di DOP, IGP si concentra sulle caratteristiche della tecnica di produzione della merce. IGP è un marchio di origine, quindi rende il prodotto riconducibile ad una determinata area geografica.

Prodotti dop
Fonte foto:https://pixabay.com/it/photos/olio-d-oliva-pomodori-basilico-1412361/

I marchi devono avere le loro diciture o almeno la loro sigla e inoltre devono avere obbligatoriamente la scritta “Garantito dal ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali ai sensi dell’art. 10 reg. CE n. 510/2006“.

STG rientra nei marchi di qualità

Il marchio STG significa “Specialità tradizionale garantita” è il riconoscimento di un prodotto che ha le qualità specifiche che derivano dalle materie prime usate e dalle tecniche di produzione e trasformazione

Questo tipo di marchio non si trova per su molti prodotti; il marchio STG si trova solo sulla mortadella e sulla pizza napoletana. Tutti i prodotti di questo tipo devono obbligatoriamente avere il marchio sul prodotto.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/olio-d-oliva-pomodori-basilico-1412361/

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 22-08-2019


Sognando la Puglia: (anche) la famiglia Beckham sceglie Borgo Egnazia

Momento nostalgia: ecco le 10 canzoni del Festivalbar da ricordare!