La parola inglese doodle si traduce letteralmente come “scarabocchio”, ma scopriamo quando si utilizza e cosa significa.

Il termine doodle è sempre più utilizzato anche in Italia, ma ancora oggi sono tante le persone che non ne conoscono il significato. Questo sostantivo inglese si traduce letteralmente come “scarabocchio” o “ghirigoro” e si usa per indicare disegnini fatti sovrappensiero. La parola ha trovato largo impiego soprattutto grazie a Google, infatti i doodle di Google sono famosi ovunque. Vediamo quindi cosa significa il termine e quando è possibile utilizzarlo.

  • Origini: inglese.
  • Quando si usa: nella vita di tutti i giorni per indicare scarabocchi o ghirigori disegnati.
  • Lingua: inglese.
  • Diffusione: in tutto il mondo.

Il significato di doodle

disegno agenda pc lavoro
disegno agenda pc lavoro

Il dizionario Merriam Webster ne offre una prima definizione nel 1937. L’etimologia del termine è piuttosto incerta, ma si pensa che derivi da una forma dialettale riconducibile al verbo dawdle nel senso di “perdere tempo”. I doodle sono infatti dei disegnini fatti sovrappensiero o dei semplici scarabocchi che si fanno quando si sta oziando.

Da qualche anno però la parola ha preso piede in tutto il mondo grazie ai doodle di Google. In tanti, infatti, appena sentono il termine inglese pensano subito al logo personalizzato di Google. In questi casi non si tratta di dei disegni semplici, ma piuttosto di elaborazioni grafiche anche interattive.

Il concetto di questo sostantivo inglese è dunque ormai associato dal 1998 – anno della prima “decorazione” al logo – alle grafiche sul logo di Google. Queste vengono realizzate per celebrare festività, anniversari e le vite di artisti, innovatori e scienziati famosi.

Esempi d’uso

Ecco quindi alcuni esempi d’uso in casi pratici per comprendere meglio l’utilizzo dell’acronimo:

Disegnare doodle è molto rilassante: dovresti provare quando ti senti particolarmente stressato”.

Hai disegnato un doodle molto bello, potresti colorarlo per renderlo davvero perfetto”.

Tra i numerosi doodle di Google c’è stato anche quello dedicato al noto artista Giorgio Gaber”.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 21-05-2022


Come si può lasciare un amante senza soffrire troppo?

Frasi brevi ma bellissime per descrivere la felicità