Cosa ricordano i neonati

Molti genitori si pongono una domanda cruciale sui loro figli appena nati:”Cosa ricorda il mio bambino?” Psicologi e scienziati hanno provato a rispondere: vediamo insieme cosa emerge dalle loro ricerche

chiudi

Caricamento Player...

Tutti i genitori, appena nasce il loro figlio, hanno in mente un’infinità di domande su di lui: “mi riconosce?”, “sta sorridendo proprio a me?”, “piange perchè è triste o perchè ha fame?”. Queste sono tutte domande che esprimono l’amore dei genitori verso i propri figli: ma c’è un aspetto che sta particolarmente a cuore ai genitori, che riguarda la memoria dei loro bambini appena nati. Infatti molti neo genitori si chiedono cosa ricordano i propri figli, se già appena nati riescono a ricordare un loro abbraccio o un loro gesto rivolto al bimbo.

La risposta degli esperti è confortante: uno studio americano recente della John Hopkins University, pubblicato su Psychological Science afferma che nonostante i neonati non riescano a ricordare com’è fatto un oggetto prima mostrato loro e poi nascosto alla loro vista (fenomeno chiamato assenza della permanenza dell’oggetto), hanno però la capacità di creare dei “puntatori”, che gli permettono di sviluppare la consapevolezza che qualcosa esiste anche dopo che non lo si ha più davanti agli occhi. Quindi secondo i ricercatori i neonati ricordano che un oggetto esiste, anche se non ricordano nel dettaglio come è fatto.

Un altro studio, questa volta pubblicato sull’Infant Behavior and Development, si occupa di capire cosa i neonati ricordano ed è stato dimostrato che ricordano di più qualcosa che è associato a un’emozione positiva: questo significa che le emozioni hanno un’influenza importante sulla capacità di memoria del neonato!