Cosa fare prurito nei rossi

Scopriamo cosa fare con il prurito ai nei rossi

chiudi

Caricamento Player...

I nei rossi sono piccole macchie cutanee simili ai canonici nei ma di colore rosso.

Le cause per cui si formano sono diverse: solitamente si tratta di piccoli capillari che si rompono e fanno formare questi piccoli nei mentre in altri casi possono essere sintomo di malattie più gravi.

Nel 90 % dei casi non occorre allarmarsi, ma bisogna chiedere un parere al proprio medico nel caso in cui i nei cambino colore, forma o comincino a prudere senza motivi apparenti.

E proprio il prurito è una delle problematiche più fastidiose che potrebbero dare questi particolari nei e noi ci siamo chiesti: cosa fare in caso di prurito?

Ebbene, il primo consiglio utile è quello di evitare di grattarsi in quanto sfregare un neo non è mai opportuno.

Se però l’astensione è impossibile perché il prurito diventa insopportabile, passare dell‘acqua fredda o una pomata rinfrescante sopra i nei può servire a ridurne il prurito in quanto il freddo inibisce i centri nervosi che fanno percepire il prurito.

Infine, si può decidere di ricorrere anche al talco mentolato, lo speciale borotalco venduto in tutte le farmacie che viene usato per i bambini che accusano irritazione da pannolino.