Ai tempi del coronavirus i sogni in quarantena diventano sempre più strani e angoscianti. Perché? È tutta colpa del subconscio e dello stress.

Ai tempi del COVID-19 e della quarantena imposta a milioni di cittadini in tutto il mondo, sognare non è più così piacevole. Diversi studi stanno confermando che i sogni in quarantena cambiano, diventano più strani, angoscianti e sono più facili da ricordare. Perché? Tutta colpa dello stress e del subconscio, ma è assolutamente normale.

Come sono i sogni in quarantena?

Secondo diversi studi sul ritmo sonno-veglia nei cittadini in auto isolamento per evitare il contagio da COVID-19, il periodo di epidemia sta portando un forte senso di incertezza e stress che rende anche molto più agitati i sogni, strani e disturbanti.

Sognare
Sognare

Perdita del lavoro, problemi di salute dei propri cari, persone che si avvicinano senza le dovute precauzioni, sogni agitati e poco nitidi dove la minaccia sono un gruppo di sconosciuti. Queste sono solo alcuni degli episodi che accadono nel subconscio di tante persone, durante la notte.

Non tutti i sogni sono tristi e simili a incubi, tutto dipende da come stiamo reagendo alla pandemia. Alcuni stanno facendo invece sogni positivi e pieni di speranza, ma sempre legati al periodo delicato di emergenza sanitaria.

Sogni strani sotto stress: è tutto normale

Se anche voi state avendo dei sogni molto più vividi nell’ultimo periodo, diversi dal solito, simili a degli incubi sul quale non avete il controllo non preoccupatevi: è tutto normale.

Lo confermano gli scienziati che stanno studiando proprio le notti agitate dei cittadini in quarantena. L’Associazione italiana di medicina del sonno sta portando avanti una ricerca, anche online, sulle conseguenze dei sogni nelle condizioni di auto isolamento.

Dormire
Fonte foto: https://pixabay.com/it/donna-addormentato-ragazza-sonno-2197947/

L’associazione pare aver riscontrato un aumento dei disturbi legati alla sfera sonno-veglia. Come evidenziato anche su un articolo di Io Donna, secondo i primi dati le persone sognano di morire a causa della pandemia di COVID-19, una risposta post traumatica comune. Inoltre i soggetti che sono maggiormente segnati da questi eventi pare siano quelli che vivono a più stretto contatto con la malattia come operatori sanitari, famiglie con parenti malati, residenti in grandi zone focolaio.

Come riporta Io Donna: “I sogni bizzarri e carichi di simbolismo che le persone stanno facendo, consentono proprio questo: di superare il grande stress psicologico e l’ansia che questo momento sta provocando in gran quantità”. Così afferma l’esperto Patrick McNamara, professore associato di neurologia alla Boston University School of Medicine.

Tecniche per padroneggiare i sogni

Un modo per cercare di cancellare gli incubi e le notti agitate sembra che ci sia. Deirdre Barrett, assistente di psicologia alla Harvard University, ha affermato di chiedere ai suoi pazienti con lo stesso problema di scrivere su un foglio come si vorrebbero i sogni. Leggendolo prima di andare a dormire come un mantra si più educare la mente e fare bei sogni.

Un’altra tecnica è quella di concentrarsi su un’immagine, che lascia un senso di pace e tranquillità, fino a che non ci si addormenta.

La quarantena fa ingrassare? Scarica QUI la dieta da seguire ai tempi del coronavirus.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

coronavirus

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 21-04-2020


La casa di Michelle Hunziker: un nido d’amore con Trussardi e…

Karol – Un uomo diventato papa: ecco le location del film su Giovanni Paolo II