L’emergenza in atto per il coronavirus continua a mobilitare il mondo della moda. Diverse le iniziative solidali per poter dare un contributo e fare la propria parte.

“Anche le calamità hanno un’anima e possono divenire maestre di vita saggia”, ha affermato ultimamente Brunello Cucinelli, l’imprenditore del cashmere di Solomeo. Un invito a colleghi e collaboratori in questo difficile momento di emergenza Coronavirus nel mondo, a riuscire a sostenere il proprio paese con il giusto spirito. Il mondo della moda infatti si stringe e si unisce, non solo tra gli stessi addetti al settore, ma verso l’intera comunità mondiale. Nascono così diverse iniziative che coinvolgono il pubblico attraverso vendite a tema e campagne di donazioni.

Sono iniziative solidali che invitano le persone a restare a casa facendo la loro piccola parte, che sia una donazione per sostenere l’apparato sanitario o acquistando una t-shirt, il cui ricavato andrà a costituire un aiuto economico per fronteggiare l’emergenza.

View this post on Instagram

Lettera di primavera Spring Letter

A post shared by Brunello Cucinelli (@brunellocucinelli) on

Le campagne di Elisabetta Franchi e di Coccinelle

Diverse sono state le campagne di raccolta fondi aperte per sostenere le strutture ospedaliere, tra le prime quella di Chiara Ferragni per l’Ospedale San Raffaele di Milano, che insieme anche ad altre personalità di spicco come Giorgio Armani, è stata tra le prime a mobilitarsi anche con una donazione di partenza personale.

• Forte e sentito sui suoi profili social è stato anche l’appello di Elisabetta Franchi, che partendo da una sua donazione di partenza di 50.000 euro, ha aperto una campagna di raccolta fondi su GoFundMe, a sostegno degli ospedali italiani. Si chiama Se vuoi puoi, contro il coronavirus.

Sarà poi la Fondazione Elisabetta Franchi Onlus ad attivarsi in maniera trasparente ad intervenire prontamente a sostegno delle strutture e delle terapie intensive.

• Anche il brand Coccinelle ha aperto una propria campagna fondi, dal nome Coccinelle ci mette il cuore e il cui ricavato sarà devoluto alle strutture ospedaliere italiane, impegnate in prima linea nell’emergenza.

Su tutti i canali social di Coccinelle è possibile accedere a tutte le informazioni per aderire alla campagna.

View this post on Instagram

Per favorire le misure di contenimento richieste dal Governo di fronte all’emergenza Covid-19, e tutelare clienti e dipendenti, Coccinelle ha deciso di chiudere tutte le boutique a gestione diretta presenti sul territorio nazionale. Oltre che un gesto d’amore verso l’Italia, anche un atto di concreta responsabilità. Coccinelle ha organizzato infatti una raccolta fondi i cui proventi saranno devoluti agli ospedali impegnati nell’assistenza. Da domani troverete tutte le info per effettuare le vostre donazioni su tutti i canali Coccinelle official. I grandi obiettivi si raggiungono solo insieme, solo uniti, per quanto a distanza. Italia, Coccinelle resta a casa ed è vicina a te.❤️ Coccinelle #iorestoacasa Coccinelle #distantimauniti ************************************************To facilitate the Covid-19 containment measures required by the Italian Government and to protect all clients and employees as much as possible, Coccinelle has decided to close all its directly operated boutiques throughout Italy. This step is an act of love by a profoundly Italian brand at this time of great difficulty for the whole of Italy. It is also a practical gesture of responsibility. Coccinelle reaffirms its upbeat approach by organizing a fundraising campaign, whose monies will support the Hospitals. All the details to donate will be available starting from tomorrow on Coccinelle official channels. Italy, Coccinelle is staying at home, and close to you.❤️

A post shared by CoccinelleOfficial (@coccinelleofficial) on

Coronavirus in Italia: le t-shirt solidali

Iniziativa particolare e che sta riscuotendo forte adesione, quella di poter raccontare, condividere ed esprimere uno stato d’animo e una speranza che ci unisce tutti, scritto su una t-shirt.

• In fondo la grande capacità della moda è stata sempre quella di raccontarsi attraverso una costante attenzione all’attualità e alle percezioni del presente.

Nasce così la t-shirt bianca di Figa Shop, brand che ha riscosso grande successo tra i Vip, con al centro la scritta Andrà tutto bene, il cui ricavato andrà a sostegno dell’emergenza Covid-19. Una campagna di donazione in formato t-shirt, il cui nome è una promessa: Vinceremo.

Diverso il personale sanitario che come mostrano i social di Figa, hanno acquistato e indossano la maglia al lavoro, come messaggio di speranza per i pazienti e per l’Italia.

Sulla stessa scia anche i marchi Moaconcept con Haikure, che hanno realizzato in poco tempo una t-shirt con su una riproduzione dell’Italia e la scritta It will be ok. Il ricavato dagli acquisti sarà devoluto alla protezione civile per l’acquisto di attrezzature ospedaliere.

La quarantena fa ingrassare? Scarica QUI la dieta da seguire ai tempi del coronavirus.

7 minuti al giorno per un corpo da favola!

TAG:
coronavirus strillo

ultimo aggiornamento: 28-03-2020


Coronavirus, Armani è Re della solidarietà: produrrà camici monouso!

Pantaloni dentro gli stivali: la coppia vincente per ogni outfit