Aida Yespica racconta degli abusi a 7 anni, pentita di non aver mai raccontato al padre quanto le è accaduto

A volte gli eventi traumatici rimangono seppelliti nel nostro inconscio per anni, per poi riaffiorare all’improvviso provocandoci un dolore indescrivibile. Questo è ciò che è accaduto alla modella venezuelana Aida Yespica, che, dopo anni, ha trovato il coraggio di raccontare la sua esperienza. E lo fa in diretta televisiva, ospitata da Eleonora Daniele su Rai1, nel programma Storie Italiane.

La modella, all’età di soli sette anni, è stata abusata più volte da un uomo, ma solo da adulta ha avuto la forza di rivelarlo. Ecco cosa racconta: “In quegli anni abitavo con mio padre, lui non ha mai saputo niente. Conoscendolo, sapevo che se glielo avessi raccontato, lui avrebbe avuto una reazione violenta verso quella persona, e io sarei rimasta da sola. Non volevo che accadesse, per questo non gliel’ho mai raccontato, nemmeno prima che morisse“.

Alla domanda della conduttrice che le chiede cosa farebbe se tornasse indietro nel tempo, risponde: “Lo racconterei a mio padre. Bisogna denunciare queste persone e non avere paura. Ma è anche vero che in America è diverso: il colpevole viene punito e la chiave della sua cella buttata via, ma in Italia purtroppo c’è una procedura che non funziona. Non si può più sottovalutare questa situazione, i casi sono troppi ed è il momento di agire. Noi donne non denunciamo per la vergogna e il timore del giudizio degli altri, ma bisogna dire basta“.

L’episodio viene raccontato in concomitanza con la violenza subìta da un altra donna ospite in studio, Maria Antonietta. Speriamo che il coraggio e le parole di Aida Yespica siano di esempio e diano la forza ad altre donne di denunciare chi esercita degli abusi contro di loro.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 24-09-2021


“Sta per nascere mio figlio”: bugia a Fedez, il rapper si arrabbia

Paura per il famoso attore di Harry Potter: malore durante una partita di golf