Come usare la lacca contro le doppie punte

Avete mai pensato a usare la lacca contro le doppie punte? Ecco come fare.

I capelli sono soggetti a continui stress: il calore eccessivo del phon, l’uso esagerato di piastre o arricciacapelli, la salsedine o il cloro della piscina non fanno certo bene alle nostre chiome, che spesso tendono a sfibrarsi e a squamarsi nelle tanto temute e odiate doppie punte.

Con l’insorgere delle doppie punte, la parte finale del capello si suddivide in due o più parti, divenendo più chiara rispetto al colore naturale, secca al tatto e opaca alla vista. Il rimedio più efficace è caratterizzato dal taglio della parte rovinata delle chiome; per chi invece non volesse accorciare troppo le lunghezze si può ricorrere alla velaterapia, che consiste nel bruciarle, avvicinando (non troppo!) una candela accesa alle doppie punte che fuoriescono da ciocche arrotolate su sé stesse. Naturalmente quest’ultima tecnica va eseguita da un professionista o da una persona molto abile, pena danni al capello o alla persona molto più gravi delle doppie punte.

Se invece si ha bisogno di un rimedio molto più spicciolo per mimetizzare questo inestetismo del capello in occasione di una serata o un evento speciale, si può usare la lacca contro le doppie punte: basterà spruzzarne un po’ sulle mani e andare a ‘chiudere’ tra le dita la parte finale dei capelli, in modo tale da incollare le doppie punte e renderle invisibili. Lo stesso si potrà fare se si hanno i capelli raccolti e se ne vedono fuoriuscire alcuni più corti e sottili ai lati della testa o in corrispondenza delle orecchie. La lacca li disciplinerà, ed assicurerà loro una tenuta perfetta per tutto il giorno.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 17-11-2015

Guide Donna Glamour

X