Come usare i semi di lino per il corpo

Come usare e sfruttare al meglio le facoltà dei semi di lino, applicandoli al nostro corpo e ricavandone il massimo del beneficio?

chiudi

Caricamento Player...

I semi di lino hanno senza dubbio delle virtù benefiche: ne abbiamo iniziato a sentire parlare relativamente agli shampoo a basa di olio di questi semi, dopodiché si è sentito di integrarli nell’alimentazione per un effetto quasi “ringiovanente”.

Ed è vero, perché i semi di lino sono ricchi di fibre, grassi polinsaturi e calcio. Solo poche delle sostanze benefiche realmente contengono, tra cui ci sono anche i famosi fitoestrogeni, che si dicono assai utili nella prevenzione dei tumori.

Alcuni li aggiungono all’insalata quotidiana, per assumerli quasi inconsapevolmente ma avere degli effetti diretti e costanti. Altri li cuociono, aggiungendoli alla zuppa invernale, ma attenzione: non si devono cuocere a lungo, dal momento che potrebbero perdere le loro proprietà.

Come usarli, invece, per il nostro corpo? Le loro ottime proprietà possono essere applicate anche all’organismo, certo. Togliere la buccia, prima di tutto – che è molto resistente e finirebbe per impedirci di assumere realmente i nutrienti in essi contenuti – e tenerli in ammollo una notte intera. La mattina dopo beviamo il composto filtrato, per assorbire in pieno soprattutto gli Omega 3.