Come usare fiori californiani in menopausa

Scopriamo quali essenze tratte dai fiori californiani possono aiutare la donna in uno dei momenti di cambiament0 più difficili della propria vita

chiudi

Caricamento Player...

La menopausa può essere vissuto come un cambiamento traumatico nella crescita di una donna poiché il corpo cambia e l’invecchiamento fisico è sempre più vicino.

Molte donne perdono stima in sé stesse o vergogna con l’avvicinarsi della menopausa e, per fortuna, la floriterapia è un valido aiutante per curare diversi disturbi.

I fiori californiani vengono usati per creare delle essenze adatte a curare più disturbi e, nel caso della menopausa, danno risposta a più paure.

Per coloro che si sentono a disagio nei confronti del proprio corpo che sta cambiando e continuerà a cambiare dopo la menopausa, il consumo di Walnut è il più indicato, in quanto aiuta ad accettare pacificamente il cambiamento.

Crab Apple e Honeysuckle aiutano invece ad accettare il proprio corpo non più “giovane” e a  non avere rimpianti della giovinezza che fu.

Tutte le essenze sovra citate devono essere assunte almeno 4 volte al giorno con un dosaggio massimo di 4 gocce a volta.