Come streammare su Twitch: tutto quello che bisogna sapere per fare streaming sulla celebre piattaforma livestreaming di Amazon amata dai videogiocatori.

C’è una domanda che milioni di videogiocatori ogni giorno si pongono costantemente: come streammare su Twitch? Nell’evoluzione del videogaming, condividere la propria esperienza di gioco con altri gioco è ormai quasi una necessità. E se fino a qualche anno fa ci si limitava al gaming online, oggi l’utilizzo della piattaforma livestreaming di proprietà Amazon è diventato quasi un completamento della stessa esperienza di gioco. Ma sai come fare streaming su Twitch nel concreto? Se la risposta è no, scopriamolo insieme! Prima di entrare nel dettaglio, però, partiamo dalle basi…

Cosa significa streammare su Twitch?

Chiaramente, non possiamo streammare se non sappiamo nemmeno cosa significa. Oggi questo termine, utilizzato ogni giorno da migliaia di videogiocatori, sostituisce il più lungo “fare streaming”, ossia trasmettere contenuti audio, video o sia audio che video tramite internet. In altre parole, streammano Netflix quando ci mostra le sue serie tv, streamma Amazon Prime Video con i suoi film, streammano molti influencer con le direct su Instagram… e streammano anche i videogiocatori tramite Twitch!

Giocare ai videogiochi
Giocare ai videogiochi

Insomma, il concetto è semplice e chiaro. Meno semplice è però realizzarlo nel concreto. Non servono certo grandi conoscenze informatiche, ma sono necessarie di certo un minimo di background nell’utilizzo di determinati software, e bisogna possedere anche determinati componenti hardware.

Fare streaming su Twitch

Prima di entrare nel dettaglio dei software, facciamo il riepilogo di cosa serve per trasmettere dei video attraverso il proprio canale su Twitch.tv. In particolare è necessario possedere:

– un pc con prestazioni di sistema adeguate;
– una webcam (possibilmente di buona qualità);
– un microfono di discreta qualità.

Se poi si vuole diventare dei professionisti, è consigliabile investire anche in tastiere, joystick o in ogni altro accessorio necessario per alzare il livello delle proprie performance. Quello di cui invece non si può proprio fare a meno è una connessione stabile e rapida.

Uomo Videogiochi
Uomo Videogiochi

Una volta essersi assicurati di avere tutto il necessario per quanto riguarda l’hardware, bisogna impostare il proprio account Twitch e il collegamento con il software per lo streaming, che può essere scelto tra i vari a disposizione (Bebo, Gameshow, XPslit o OBS Studio. I broadcast adeguati sono comunque suggeriti dallo stesso sito ufficiale della piattaforma.

Una volta installato il software, possimo creare il nostro account andando alla sezione iscriviti e registrandoci gratuitamente (al momento non è necessario collegare l’account a un abbonamento Prime) come in ogni altro sito internet.

Fatto questo, possiamo personalizzare il nostro account cambiando la foto profilo e creando una descrizione nostra o del nostro canale. Quindi, dobbiamo configurare il nostro canale passando alla voce ‘Canale e video’. In questo campo, vanno scelte quattro configurazioni di base: l’immagine di copertina; l’hosting automatico, che ci permette di presentare i nostri contenuti agli utenti anche quando siamo assenti; il filtro di protezione degli utenti minorenni (se abbiamo intenzione di creare un contenuto adatto solo a maggiorenni); la chat, che può essere filtrata per evitare espressioni offensive, commenti razzisti e così via.

Poste le basi del nostro canale, vediamo come fare stream su Twitch a tutti gli effetti. Passando sulla Dashboard, si trova la voce Live, che richiede di configurare cinque campi (titolo, notifica inizio trasmissione, gioco/categoria, community e lingua). Fatto anche questo semplice passaggio, avviamo il nostro software broadcast per configurare le impostazioni necessarie per la trasmissione live.

Mentre le impostazioni standard sul tipo di stream possono essere lasciate inalterate, è fondamentale stabilire una connessione tra lo streaming software e il nostro canale. Tornando alla dashboard di Twitch, cerchiamo alla voce canale il codice streaming, copiamolo e incolliamolo alla relativa voce nel software broadcasting. Dopo aver confermato, si creerà la connessione.

Una volta effettuato questo passaggio, e dopo aver settato eventualmente le voci video e audio scegliendo le opzioni più adatte ai nostri contenuti, non resta che aggiungere il video da trasmettere. Dal brodcasting selezioniamo la voce Cattura finestra schermo intero (Game). Dopo aver attivato la webcam e aver settato i volumi, premiamo avvia trasmissione e il gioco è fatto! Di seguito un video che spiega tutti i passaggi per streammare al meglio:

Come streammare su PS4/PS5 e Xbox

Ovviamente, è possibile streammare su Twitch direttamente dalla propria console. Dalle ultime versioni della PlayStation basta cliccare sull’app di Twitch disponibile sullo Store. Una volta effettuato il download, bisogna fare queste semplici azioni:

– Avviare il gioco da presentare agli spettatori;
– Cliccare sul tasto SHARE del controller;
– Scegliere Twitch come piattaforma per la trasmissione;
– Effettaure il login;
– Selezionare le opzioni di streaming che preferiamo, compreso l’utilizzo di camera e microfono;
– Scegliere titolo e qualità dello streaming.

Leggermente differente il percorso per Xbox. Una volta scaricata l’app, bisogna procedere in questo modo:

– Loggarsi all’account Twitch da PC o da dispositivi mobili;
– Aprire l’app sulla Xbox per effettuare anche qui il login;
– Aprire il link /activate su un dispositivo esterno e digitare il codice a sei cifre che appare sulla console;
– Impostare il nostro stato su Online;
– Configurare lo streaming scegliendo qualità di trasmissione, camera e microfono;
– Selezionare il titolo e il videogioco scelto;
– Iniziare la trasmissione.


Come scaricare musica da Spotify in maniera legale

Apre in Polonia la piscina più profonda al mondo