Come ridurre le occhiaie con acqua di rose

Ridurre le occhiaie con un metodo veloce ed efficace si può: ecco come realizzare l’acqua di rose

chiudi

Caricamento Player...

Siete particolarmente soggette alle occhiaie e non avete più voglia di mettervi alla ricerca di prodotti cosmetici che fanno “piangere” il vostro portafogli? Se sì, allora vi consigliamo di leggere questo articolo fino in fondo. Per affrontare la questione occhiaie sono state sperimentate diverse ricette casalinghe, tutte abbastanza efficaci e semplici da realizzare. Tuttavia, è stato provato che il metodo dell’acqua di rose (dalle miracolose proprietà astringenti capaci di contrastare quelle antiestetiche zone d’ombra che interessano proprio il contorno occhi) sia il migliore fra tutti quelli in circolazione.

Ma come si ottiene l’acqua di rose?

L’acqua di rose è una soluzione acquosa che si ottiene dalla distillazione in corrente di vapore dei petali di rosa. Per realizzarla dovrete procurarvi un mazzo di 12 rose, scegliendo quelle “rosa” per evitare di avere un tonico che possa lasciare sulla vostra pelle aloni colorati. Riponete i petali in una pentola abbastanza capiente e copriteli con una grande quantità di acqua distillata (ricordate che più acqua aggiungete e meno profumato sarà il vostro tonico per le occhiaie). Dopodiché fate cuocere i vostri petali per circa un’ora, versando poi il liquido ancora caldo all’interno di barattoli già sterilizzati che andrete ad avvolgere nella carta stagnola. Lasciate riposare per una notte . Infine usate una garza per filtrare l’acqua dalle rose e strizzate bene i petali in modo da ricavare dai petali tutta la loro essenza.

Applicate la vostra acqua miracolosa almeno una volta al giorno (preferibilmente la sera prima di andare a letto).