Scoprire come pulire i carciofi con i metodi più rapidi e facili da mettere in pratica e con il minor spreco possibile.

Volete sapere come pulire i carciofi e riuscire a eliminare facilmente le foglie più dure e rimuovere le parti filamentose? Scopriamo come fare a pulire i carciofi e tagliarli per preparare le nostre ricette preferite senza rischiare di rovinare gli ortaggi e senza troppi sprechi.

Carciofi crudi: come pulirli

La prima cosa da fare prima di iniziare le operazioni di pulizia di questi ortaggi è prepararsi per evitare che i carciofi possano facilmente macchiare le mani. Per evitare di macchiarsi le mani vi basterà indossare dei comuni guanti di lattice. Invece, per evitare che i carciofi appena tagliati si anneriscano, dovrete preparare in una ciotola dell’acqua fredda e aggiungervi del succo di limone.

Carciofi
Carciofi

Questa soluzione permetterà di rallentare il processo di ossidazione che porta i carciofi a diventare scuri in breve tempo dopo essere stati tagliati. Se volete evitare di utilizzare il limone, per esempio perché non si sposa bene con gli altri ingredienti nella ricetta che andrete a preparare, c’è un altro trucco che potete sfruttare. In questo caso, infatti, potete preparare una ciotola con all’interno acqua fredda e cubetti di ghiaccio, il freddo aiuterà a rallentare l’ossidazione e i carciofi non diventeranno scuri.

Come pulire i carciofi velocemente

Ora che abbiamo visto quali sono le operazioni preliminari, passiamo alla pulizia vera e propria. Dopo aver lavato i carciofi sotto l’acqua corrente, bisogna tagliare la parte superiore in modo da raggiungere il cuore dell’ortaggio, vale a dire la parte più morbida. Si può quindi sbucciare il fusto in modo da rimuovere le parti esterne che tendono ad essere più dure. A questo punto bisogna rimuovere le foglie esterne che sono quelle più dure.

Tenete presente che se volete fare i carciofi ripieni, dopo aver rimosso le foglie esterne dovrete anche rimuovere la barba al centro, aiutandovi con un cucchiaio o con uno scavino. Negli altri casi potete tagliare i carciofi a metà, lungo il senso del gambo, oppure in quarti per cucinarli al forno o in padella. Dopo il taglio mettete i carciofi in una bacinella con acqua fredda e una spruzzata di limone, sempre per evitare che si anneriscano. Oppure seguiti i nostri consigli su come conservare i carciofi.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 20-01-2022


Come conservare i carciofi in modo semplice e naturale

Piumoni letto sempre profumati: come fare in modo semplice e naturale