Vi state chiedendo come non ingrassare in gravidanza? Vediamo cosa c’è da sapere e come controllare il peso.

Oltre ai dubbi sugli alimenti consentiti e su quelli da evitare durante la gestazione, le domande più comuni sulla dieta riguardano anche una questione molto delicata, ovvero quella del peso. È normale chiedersi come non ingrassare in gravidanza, vediamo perciò quali regole seguire per non prendere troppo peso.

Dieta in gravidanza per non ingrassare: cosa sapere sul peso

La questione peso in gravidanza non è puramente legata alla propria forma fisica o all’aspetto esteriore. L’aumento di peso, infatti, deve essere adeguato perché influenza il peso alla nascita del bambino e di conseguenza può avere un impatto sulla sua salute. Per questo, se da una parte, si consiglia di non dimagrire durante la gravidanza, è anche vero che anche un aumento eccessivo del peso può generare problemi alla mamma e al bambino.

Donna incinta con bilancia
Donna incinta con bilancia

Di quanto deve essere quindi l’aumento di peso e come si fa a tenerlo sotto controllo? Non esiste una risposta unica, ma ci sono delle raccomandazioni generali che si possono seguire. Innanzitutto non è vero che quando si è incinte bisogna davvero mangiare per due. Quello che è importante però è regolare il fabbisogno energetico in modo da coprire anche le necessità del piccolo nel pancione. In linea generica l’aggiunta dovrebbe essere di 350 kcal al giorno (secondo trimestre) e di 460 kcal durante il terzo. L’aumento di peso nell’insieme dipende da donna e donna e deve tenere in considerazione il peso e il BMI di partenza (prima della gravidanza). Per fare degli esempi precisi l’aumento di peso sarà di circa:

  • 12 – 18 kg per donne sottopeso
  • 11 – 16 kg con un peso nella norma
  • 7 – 11 kg per chi è in sovrappeso
  • 5 – 9 kg nel caso di obesità.

Si tratta comunque di range indicativi, vediamo cosa mangiare in gravidanza per non ingrassare troppo.

Cosa mangiare in gravidanza per non ingrassare

Seguire un’alimentazione corretta in gravidanza è importante per la salute della mamma e del bambino in arrivo. Ma come si fa a gestire l’aumento di peso? Tra gli alimenti consigliati si può puntare sul consumo di cereali integrali e limitare invece il consumo di snack, merendine e cibi fritti.

È importante distribuire i pasti lungo tutta la giornata, questo aiuta anche a controllare fame, l’ideale è suddividere la giornata in sei pasti leggeri. Uno snack salutare (invece di una merendina) può essere fatto con frutta secca. Per una dieta su misura, infine, si ricorda che è sempre opportuno farsi seguire da un professionista della nutrizione.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 16-12-2021


Terza dose in gravidanza e allattamento, le raccomandazioni dell’Iss

Cos’è la sindrome di Down e da cosa è causata?