Come lavare la moka

La manutenzione della moka è fondamentale per la qualità del caffè. Ecco tutto quel che c’è da sapere

chiudi

Caricamento Player...

Molto spesso la manutenzione di questo strumento lascia a desiderare, dimenticando che una cura costante è, invece, fondamentale per il buon funzionamento della moka. A tal proposito sono presenti due correnti di pensiero. Il primo prevede una pulizia sporadica della moka per evitare di alterare il sapore del caffè. L’altro invece dice l’esatto contrario, sostenendo che bisogna provvedere alla pulizia tutti i giorni. A prescindere da queste due teorie, vi suggeriamo qualche consiglio per avere una moka ben tenuta e libera da eventuali incrostazioni di sporco, che si possono formare a causa dell’umidità. Le parti che necessitano maggiore attenzione sono il filtro e la guarnizione. Se vi sono intasamenti causati dallo sporco, anche la qualità del caffè sarà decisamente compromessa. Immergete il filtro in una bacinella con acqua bollente e aceto e lasciate riposare per una trentina di minuti. Nell’attesa pulite la parte esterna, passando su tutta la superficie una spugnetta imbevuta di acqua e aceto. Provvedete quindi a sciacquare il filtro sotto l’acqua corrente. A questo punto preparate la moka (come se doveste fare il caffè), con una soluzione di acqua, sale e aceto. Mettete sul fuoco e fate bollire. Controllate inoltre che il calore non abbia deformato la guarnizione, in questo caso è opportuno cambiarla. Una costante manutenzione degli strumenti da cucina è fondamentale per il loro buon funzionamento.