Capelli secchi e sfibrati? Ecco come fare un siero riparatore doppie punte in maniera facile veloce ed economica.

I nostri capelli vengono quotidianamente sottoposti a stress e agenti aggressivi esterni: il calore di piastre, phon e arricciacapelli, lo smog, i lavaggi frequenti specie se si praticano sport acquatici non fanno certo bene alla nostra fibra capillare, che a lungo andare inizia ad apparire ‘stanca’ e appassita, le punte diventano secche ed opache e iniziano a comparire le tanto odiate doppie punte. I rimedi per eliminarle ci sono: uno è costituito dalla velaterapia, un vecchio rimedio casalingo che consiste nell’arrotolare le ciocche su sé stesse e bruciare le doppie punte che fuoriescono avvicinando loro la fiamma di una candela, metodo che deve essere praticato da mani esperte o da un parrucchiere professionista pena danni irreparabili alla capigliatura. Un altro, ancor più indolore, è il taglio delle parti rovinate, ma non sempre ci fa piacere accorciare troppo i nostri capelli: ma imparando come fare un siero riparatore doppie punte in casa nostra potremo combattere questo problema senza dover ricorrere a metodi drastici.

Gli ingredienti necessari per fare un siero riparatore doppie punte sono:

  • Due cucchiai di miele;
  • Due cucchiai di olio d’oliva.

Dobbiamo amalgamare questi due alimenti fino ad ottenere un composto omogeneo, e poi spalmarlo sui capelli in maniera uniforme, lasciandolo in posa per circa 20 minuti. Risciacquiamo e procediamo alla normale asciugatura. I principi nutrienti ed idratanti del miele e dell’olio d’oliva saranno un vero toccasana per le nostre punte stressate, e i capelli in breve tempo torneranno sani e belli più di prima.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2023 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 31-12-2015


Come fare una composizione nageire

Che cos’è il trattamento osmosi ultrasonica inversa