Come fare gioielli tecnica soutache

Guida passo passo per ottenere un bellissimo gioiello con la tecnica soutache

Marylin Monroe cantava “diamonds are girls’ best friends” (i diamanti sono i migliori amici delle donne) e in effetti niente è più veritiero.

Visto che però i diamanti costano un occhio della testa,  ci sono molti modi e tecniche fantasiose per creare gioielli ad hoc per ogni occasione; una di queste tecniche è chiamata soutache (treccia) e prevede l’utilizzo di corde di diversi colori e pietre di diverse fattezze e tonalità.

Per realizzare un gioiello con questa tecnica bisogna innanzitutto premunirsi di:

  • Piattina soutache (corda intrecciata a spina);
  • Cabochon, perline e pietre;
  • Attacchi per ciondoli o monachelle per orecchini;
  • Feltro finto o finta pelle;
  • Ago e filo ultrafine.

Per prima cosa bisogna incollare il cabochon al feltro (o alla pelle) e posizionarvi sopra la pietra prescelta. Dopo che la colla si è asciugata, avvolgere le piattine soutache intorno alla pietra e affrancarle con ago e filo al cabochon.

Finito il primo giro di piastrine, è possibile affrancarne quante se ne desiderano.

Unire le estremità della piattina (o delle piattine) con un attacco e ritagliare infine il supporto di feltro (o pelle) in eccesso.

Se vuoi altri aggiornamenti sul mondo femminile, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 11-05-2015

Donna Glamour Guide

X