Come disinfettare il septum con acqua e sale

Il septum è un piercing molto particolare, disinfettare con acqua e sale è fondamentale per evitare problemi ed effetti indesiderati come il gonfiore

chiudi

Caricamento Player...

Il septum è un piercing, che va praticato in un punto molto particolare del naso. In questo caso viene perforata la membrana, che collega il setto nasale con la parte carnosa del naso. In questo punto viene applicato l’anello. La differente conformazione del naso implica un metodo di procedura completamente diverso. La perforazione praticata potrà essere, infatti, più o meno larga a seconda della forma del naso. Questo piercing non è tuttavia particolarmente volgare, perchè generalmente è gestito con semicerchi. Dopo aver fatto il septum è necessario curare la zona per evitare qualsiasi tipo di infezione. La zona delicata richiederà un tempo di guarigione pari a tre o quattro settimana, anche se per ripristinare il tutto ci vorrà qualche mese. Inizialmente un gonfiore della zona è assolutamente normale e lo stesso vale anche per la fuoriuscita di materiale bianco, che indica l’iniziò del processo di cicatrizzazione. Se queste dovessero diventare giallastre, è utile consultare il medico. La zona va quindi curata per bene e disinfettata per evitare allergie. Sono, infatti, fondamentali alcune regole di pulizia quotidiane. Preparatevi una bacinella con una soluzione di acqua e sale. Questa soluzione è molto utile perchè aiuta a disinfettare la zona e a rimuovere i batteri. Ricordate di lavarvi prima le mani. Imbevete un batuffolo di cotone nella bacinella, bagnandolo, e passatelo sulla zona molto delicatamente. Abbiate cura di pulire per bene l’intero foro e fate muovere anche il piercing, eliminando tutte le crosticine, sempre con molta delicatezza. Pulite anche il gioiello interamente. Questa pulizia va effettuata due volte al giorno. Quando la ferita sarà guarita, la pulizia va eseguita allo stesso modo, ma togliendo il piercing e pulendo il gioiello, il naso e il foro.