Volete risparmiare sulla bolletta del gas? Ecco allora come cuocere la pasta senza tenere il fornello sempre acceso.

Il caro bollette sta preoccupando tutte le famiglie italiane e proprio per questo motivo si cercano sempre nuovi accorgimenti per risparmiare. Tra i vari consigli che gli esperti suggeriscono, c’è anche quello di imparare a cuocere la pasta senza gas. Un accorgimento di questo tipo permette infatti di risparmiare senza rinunciare al piacere di gustare un delizioso piatto di pasta. Vediamo allora come fare per aiutare le proprie finanze grazie a un nuovo modo di cottura per la pasta.

Cuocere la pasta senza gas? È possibile!

scolare pasta scolapasta metallo
scolare pasta scolapasta metallo

In molti si chiedono se sia possibile cuocere la pasta senza gas in modo da risparmiare in bolletta. La risposta affermativa arriva da Dario Bressanini, professore e divulgatore che ama definirsi come “amichevole chimico di quartiere”. L’espero ha spiegato infatti che non è l’ebollizione a far cuocere la pasta, ma piuttosto la temperatura dell’acqua che deve essere tra gli 80°C e i 100°C.

Per cuocere la pasta è quindi possibile spegnere il gas quando l’acqua è in temperatura, la cosa essenziale è che essa non scenda sotto gli 80°C. Se si decide di provare questa tecnica, è necessario considerare come tempi di cottura un 15-20% in più rispetto a quanto scritto sulla confezione di pasta. Il consiglio è quello di usare una pentola che mantenga bene la temperatura e dunque meglio se in acciaio spesso.

I livelli nutrizionali della pasta cucinata in questa maniera risultano del tutto simili alla cottura tradizionale. L’unica differenza che si può riscontrare riguarda il rilascio di amido, ma si tratta di un qualcosa di assolutamente trascurabile.

I vantaggi non sono solo economici

Appare chiaro che il vantaggio economico che si ha cuocendo la pasta senza gas risulta molto importante. Il risparmio in bolletta risulta notevole ed è facile comprendere questo se si considera quanto gli italiani amino cucinare la pasta in modo tradizionale. Risparmiando pochi centesimi a pasto, infatti, alla fine dell’anno si noterà la differenza.

Cuocere la pasta senza usare il gas ha grandi vantaggi dal punto di vista economico, ma in realtà ci sono anche altri motivi per farlo. Comportandosi in questo modo, infatti, si riesce a liberare un fornello e quindi si può cucinare più pietanze contemporaneamente. Nel caso di un piano cottura con pochi fuochi, infatti, una soluzione di questo tipo risulta particolarmente comoda.

Secondo Dario Bressanini, poi, cuocere la pasta in questo modo consente di staccarsi dalla tradizione e di cucinare usando il cervello.

Ecco un video di riepilogo:

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 14-09-2022


Cosa significa abilismo?

Sylvester Stallone, in vendita la villa di Los Angeles: il prezzo è da capogiro