Ti capita di chiederti come conservare i funghi? Scopri le dritte utili per poterli consumare al meglio anche a distanza di giorni.

Con la bella stagione, capita spesso di chiedersi come conservare i funghi nel modo giusto. Un problema a cui è tutto sommato facile rispondere. Basta infatti seguire alcune semplici regole per poter godere più a lungo del loro sapore e tutto senza che vadano a male o che con il passare dei giorni si deteriorino perdendo gusto e proprietà benefiche.

Come conservare i funghi freschi

Quando ci si trova a comprare o a raccogliere dei funghi freschi, può capitare di esagerare con le quantità. E ciò significa averne tanti da non sapere come farli durare nel tempo.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

fungo porcino
fungo porcino

In genere, è infatti importante sapere che i funghi non andrebbero tenuti per più di una settimana. E ciò, unito alla regola di non consumarli tutti i giorni, ne rende difficile la durata nel tempo.
Per fortuna ci sono alcuni semplici accorgimenti per conservare porcini e altri tipi di funghi che possono tornare utili e garantire la loro durata anche a distanza di giorni.

Per quanto riguarda la conservazione dei funghi freschi in frigo, ad esempio, il consiglio è quello di chiuderli in una busta di carta ancor prima di lavarli. Fatto ciò andranno posizionati nella parte bassa del frigorifero. Ciò che conta è non inserirli nei vani porta frutta o verdura. In questo caso, infatti, rischierebbero di assorbire umidità diventando mollicci e perdendo gran parte del loro sapore. Per lo stesso motivo non si dovrebbero mai riporre al fianco di bottiglie o di alimenti che possono generare umidità. Il trucco è infatti quello di mantenerli sempre ben asciutti.

Funghi freschi: come congelarli

Se nonotante le dritte per conservare i funghi freschi in frigo se ne hanno davvero troppi, l’unica alternativa, oltre a quella di essiccarli è quella di congelarli. In questo caso è opportuno lavarli per bene, cuocerli in base alle proprie preferenze e infine congelarli.

Fatto ciò, basterà scongelarli poco prima del consumo ed inserirli in preparazioni come frittate o risotti. In questo modo si potrà godere del loro sapore senza rischiare di renderli inutilizzabili o di doverli buttare.


Come pitturare una parete: dalla preparazione del muro alla tinteggiatura

Risparmiare in casa si può, ecco come!