Arriva il report che individua le città più verdi al mondo, nella classifica capeggiata da Charlotte (USA) anche 3 città italiane.

Il rapporto hugsi 2020 ha individuato le città più verdi del mondo, ovvero le zone urbane in cui c’è la maggiore presenza di aree verdi. Per stilare il rapporto sono state adoperate le immagini satellitari dalle quali è stata estrapolata l’estensione delle aree verdi. Questa analisi ha permesso di calcolare dei punteggi su cui basare la classifica globale. A determinare i punteggi non è stata solo la superficie occupata dalla vegetazione, ma sono stati tenuti in conto anche altri fattori importanti come la distribuzione delle aree verdi e lo stato di salute della vegetazione stessa. Vediamo quali sono le città che hanno ottenuto i migliori punteggi.

Le città più verdi

Al fine di determinare le città più verdi del mondo si è scelto di prendere in considerazione 155 città. Tra quelle prese in esame a guadagnare il punteggio più alto è stata la città di Charlotte in Carolina del Nord, seguita da Durban in Sudafrica e Vilnius in Lituania.

Grande presenza di aree verdi anche in Germania che si classifica con Dortmund (4° posto), Stoccarda (6°), Würzburg (8°) e Heidelberg (10°).

canal grande venezia gondole
canal grande venezia gondole

L’Europa si guadagna ottime posizioni in classifica, ma per trovare una città italiana dobbiamo scorrere fino all’80esimo posto. Venezia si aggiudica il titolo di città più verde d’Italia con i suoi 117 metri quadri di area verde ad abitante, la segue Milano con 99 metri quadri e Roma con 96.

Come è stata svolta l’analisi sulle città più verdi

La classifica Hugsi è stata stilata da Husqvarna, marchio produttore di attrezzature per il giardinaggio e i lavori forestali. L’azienda si occupa anche della vendita di abbigliamento protettivo ed ha una collezione dedicata interamente all’outdoor con abbigliamento e accessori.

Stoccarda
Fonte foto: https://www.pexels.com/it-it/foto/castello-di-cemento-marrone-vicino-al-corpo-d-acqua-356567/

Per stilare la classifica sono state rilevate le immagini satellitari per determinare la distribuzione delle aree verdi all’interno delle aree urbane. L’analisi è stata svolta in collaborazione con Overstory che si occupa di monitorare le immagini satellitari per ricavare dati sulla distribuzione delle risorse naturali.

Le immagini satellitari sono state ottenute dal progetto Copernico a cui partecipano l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e la Commissione europea. I dati satellitari sono stati poi passati al vaglio per riuscire a identificare le zone verdi e distinguere la presenza di alberi dal resto della vegetazione.


Che cos’è il Molnupiravir, il farmaco antinfluenzale che fa guarire più velocemente dal Covid

Come funziona il vaccino Novavax, efficace contro le varianti del Covid