Molnupiravir: cos’è, chi lo produce, a cosa serve e quanto costa il farmaco antinfluenzale che accelererebbe la guarigione dal Covid.

C’è un farmaco antinfluenzale che renderebbe più veloce la guarigione dal Covid. Si tratta del Molnupiravir, un farmaco sperimentale prodotto da Merck e Ridgeback Biotherapeutics. In base ai risultati dello preliminari su uno studio condotto sull’efficacia di questo farmaco antivirale, sembra che la sua efficacia sia tale da portare a una rapida riduzione dell’infezione da Covid, nell’ordine di giorni. Scopriamo insieme tutti i dettagli su questo medicinale che potrebbe cambiare le sorti della lotta al Coronavirus.

Molnupiravir: cos’è e chi lo produce

Il farmaco in questione, messo appunto dalla compagnia di biotecnologia sotto egida della Emory University e concesso in licenza all’americana Ridgeback, che lo ha sviluppato in sostegno con la Merck, è stato utilizzato in uno studio di 202 adulti non ricoverati che presentavano un’infenzione da Sars-Cov2 con sintomi.

coronavirus
coronavirus

I risultati della ricerca si sono rivelati fin da subito molto incoraggianti. In base a uno studio pubblicato a dicembre, i ricercatori della Georgia State University avevano constatato che la molecola di questo prodotto si era rivelata efficace nel contrastare la malattia, soprattutto nelle sue fasi iniziali. La prima parte della ricerca era però stata condotta su dei furetti. Serviva un test sugli esseri umani, che ha dato risultati altrettanto soddisfacenti.

Vendita Molnupiravir: non esiste ancora una data

Nella fase 2 della sperimentazione il farmaco si è rivelato capace di arrestare l’infenzione in divenire anche negli esseri umani. I risultati completi dello studio non sono però ancora stati divulgati. Resta però l’ottimismo e, se supererà anche i test della fase 2 e 3, il farmaco potrebbe arrivare sul mercato tra non molte settimane (non sappiamo ancora con quale prezzo). Un’ennesima arma per cercare di arginare la pandemia, stretta da un lato dal progressivo diffondersi dei vaccini e dall’altro dalla scoperta di farmaci capaci di contrastarla, come l’Exo-cd24.

Di seguito un tweet con l’annuncio dell’azienda Merck:

TAG:
coronavirus

ultimo aggiornamento: 08-03-2021


Cos’è la super zona rossa, un lockdown nazionale per velocizzare le vaccinazioni

Le città più verdi del mondo? Molte sono europee