Cinque cose da vedere a Tirana

Cinque cose da vedere a Tirana, bellissima e popolosa capitale dell’Albania

Con i suoi 610mila abitanti, Tirana è la città più popolosa dell’Albania e capitale dello Stato sin dal 1920. Negli ultimi anni, Tirana ha conosciuto un imponente sviluppo artistico e culturale che l’hanno di fatto resa una delle capitali europee più moderne e una città dalla straordinaria ricchezza artistica essendo molto ricca di musei, chiese e monumenti da visitare. La città si caratterizza anche per una fervida vita notturna, che è molto amata dai giovani che possono così frequentare diversi tipi di locali.

Cinque cose da vedere a Tirana: Teatro Nazionale di Opera e di Danza e Museo Archeologico Nazionale

Tra le innumerevoli cose da vedere a Tirana, segnaliamo sicuramente il Teatro Nazionale di Opera e Danza, costruito nel 1953 e nel quale hanno luogo diversi spettacoli interessanti, sebbene l’aspetto esterno non lasci intravedere quella che è la bellezza degli interni. Il Museo Archeologico Nazionale è invece ricco di statue, manufatti bellissimi e molto antichi, vasellami e tanti mosaici che risalgono a diversi periodi storici.

Cinque cose da vedere a Tirana: Piazza Skanderberg e la moschea Et’hem Bey

Piazza Skanderberg in passato è stata il simbolo dell’egemonia comunista. In piazza troviamo anche la Torre dell’Orologio, chiamata Kulla e Sahatit. La torre è stata costruita nel 1820 ed è alta 35 metri. Potrete anche decidere di salirvi per ammirare il bellissimo panorama. In realtà, la torre è anche illuminata di notte ed è il vero e proprio simbolo della città. A Tirana potrete anche ammirare la bellissima e piccola Moschea Et’hem Bey che è stata costruita nel 1789 ed è veramente la più bella dell’Albania. Interessanti le decorazioni interne alle quali è purtroppo possibile accedere soltanto per mezzo di visita guidata. I dipinti rappresentano alberi, cascate d’acqua, ponti e natura, in piena contraddizione con quella che normalmente è l’arte islamica.

FOTO COPERTINA: WIKIPEDIA

ultimo aggiornamento: 19-06-2016

Simona Vitale

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X