Trovarsi all’improvviso con un ciclamino afflosciato è un problema piuttosto comune. Ecco come rimediare in modo semplice e naturale.

Quando ci si trova con un ciclamino afflosciato, la prima cosa che viene spontaneo chiedersi è come aiutarlo per farlo riprendere. Si tratta infatti di un fiore molto amato sia per la sua bellezza che per l’allegria che porta in casa o dove si sceglie di coltivarlo. Sebbene necessiti di pochi accorgimenti per una buona coltivazione, il ciclamino può ammalarsi facilmente. Scopriamo, quindi, quali sono gli accorgimenti da seguire per farlo rinvenire in caso di problemi.

Ciclamino afflosciato: cosa fare

Se ci si trova con un ciclamino afflosciato, le cause sono solitamente legate alla temperatura alla quale è sottoposto il fiore e ad alcuni errori comuni che presto non ci si accorge di fare.

ciclamino afflosciato
ciclamino afflosciato

Per prima cosa, è quindi importante capire il problema che ha portato all’afflosciamento.
Nella maggior parte dei casi, un ciclamino è afflosciato per freddo o per troppo caldo. In tal caso è quindi molto importante prendersene cura spostandolo in un luogo che abbia un clima più adatto.

Un altro problema può essere legato ad un’annaffiatura troppo abbondante. Problema al quale si può tentare di rimediare esponendo il fiore in una zona calda in modo da far assorbire l‘umidità in eccesso.

Errori comuni e da evitare con il gelsomino

Spesso, capita che il gelsomino si afflosci subito dopo l’arrivo a casa. Se ciò accade, molto probabilmente si stanno compiendo degli errori che sarebbe meglio evitare.

Tra i più grandi, oltre a quelli già visti e riguardanti il clima o un’annaffiatura abbondante ci sono quello relativo all’ambiente. Il ciclamino è una pianta da esterni, tenerlo in casa, quindi, potrebbe farlo ammalare. Al contempo, se nevica o fa particolarmente freddo bisognerà proteggerlo o tenerlo in casa per qualche giorno seguendo le tecniche per prendesene cura.

Anche annaffiarlo poco può rappresentare un problema, motivo per cui bisognerà trovare la giusta via di mezzo ricordandosi che l’ideale è dargli mezzo bicchiere (uno per ciclamini più grandi) a giorni alterni. Seguendo questi semplici accorgimenti, mantenere sano e in vita il ciclamino sarà molto più semplice e tutto senza dover mettere a punto strategie particolarmente complesse.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 25-03-2022


Gerani parigini: quando coltivarli e come curarli al meglio

Loropetalum: significato del nome e come riconoscere la pianta