La foto di Chloe Clem, la bimba diventata famosa sui social per il suo ‘sguardo storto’, va all’asta: a deciderlo è stata la sua famiglia.

Chloe Clem, anche se il suo nome potrebbe risultare sconosciuto, è la bimba che appare spesso sui social o che viene utilizzata come ‘meme’ per esprimere disappunto, disgusto o comunque una posizione contraria a qualsiasi argomento. La sua famiglia, a distanza di anni dallo scatto, ha deciso di mettere all’asta l’immagine come Nft.

Chloe Clem: la voto va all’asta come Nft

Scattata nel 2013, la famosa foto di Chloe Clem che guarda male il fotografo è stata messa all’asta dalla famiglia. La bambina, che oggi ha 10 anni, ha accettato la decisione dei suoi genitori e si è detta entusiasta della cosa. Questo, almeno, è quanto dichiarato dalla madre alla Bbc. L’immagine, però, sarà venduta come Nft, ovvero non fungible tokens. In poche parole, colui che si aggiudicherà la fotografia non ne acquisterà il copyright e non ne diventerà proprietario, ma verrà certificato come unico titolare di quell’opera. Non solo, generalmente, un Nft viene commercializzato in criptovalute.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

Mettere in vendita la foto di Chloe è stato un gioco da ragazzi… È una bella opportunità, specialmente se c’è un fan di Chloe là fuori che ama questo meme. Sarà in grado di possederlo. Anche Chloe ha detto che è una cosa piuttosto interessante“, ha dichiarato la madre alla Bbc.

In un certo senso, la foto della bambina ribattezzata “Side-eyeing girl“, ovvero bambina che guarda di sguincio, è diventata un’opera d’arte. Un’immagine che, almeno stando alla cifra di partenza dell’asta, in molti desiderano avere in casa.

Chloe Clem: l’asta parte da 13 mila euro

La foto di Chloe Clem, che tutti hanno utilizzato almeno una volta per esprimere disappunto, promette di raggiungere all’asta numeri sorprendenti. Le offerte per il Nft di Chloe partono da 5 Ethereum, una forma di criptovaluta che, per ora, vale circa 13.300 euro. Un prezzo che lascia a bocca aperta, soprattutto considerando che si acquistano diritti di proprietà esclusiva sull’arte digitale e non un oggetto fisico. Ricordiamo, però, che lo scorso marzo, Jack Dorsey, fondatore di Twitter, ha venduto il suo primo tweet sotto forma di Nft per l’equivalente di 2,47 milioni di euro. Pertanto, possiamo affermare che questa forma di commercio è in forte ascesa.

Ecco una foto di Chloe Clem oggi:

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 24-09-2021


Frasi per calendario avvento: aforismi e citazioni per grandi e piccini

Quali sono le migliori app per arredare casa?