Fabio Dalè e Carlo Frigerio sono il duo dei Mamakass. Oltre a essere dei cantanti e compositori sono anche dei produttori e polistrumentisti.

All’anagrafe i loro nomi sono Fabio Dalè e Carlo Frigerio, conosciuti da tutti come il duo dei Mamakass. Oltre a essere cantanti, inoltre, sono anche produttori, arrangiatori, polistrumentisti e compositori. Insomma Dalè e Frigerio vivono la musica a 360 gradi. A marzo 2021, inoltre, i Mamakass hanno preso parte alla 71esima edizione del Festival di Sanremo per esibirsi sul palco dell’Ariston con i Coma Cose cantando il brano Il mio canto libero. Ma scopriamo qualche curiosità in più su di loro.

Chi sono i Mamakass

Originari di Bergamo sui Mamakass non abbiamo moltissime informazioni che riguardano la loro vita privata. Quello che sappiamo è prettamente inerente al loro lavoro e alla loro passione per la musica.

Come si sono conosciuti Fabio Dalè e Carlo Frigerio? È presto detto, quando suonavano insieme nella stessa band, gli Smoking Presidents. Successivamente quando il vecchio gruppo si è sciolto nel 2011, hanno deciso di fondarne uno tutto loro. Così sono nati i Mamakass, un vero e proprio progetto discografico.

Oltre a cantare, infatti, il duo compone anche brani e si occupano di sound design e di film score. Dalè e Frigerio, inoltre, hanno collaborato con tantissimi artisti musicali della scena italiana.

Hanno aperto i concerti di Vasco Rossi, nel 2008, a Messina ma non è tutto. Il duo ha collaborato anche con J-Ax, Dargen d’Amico, i Subsonica e ancora con i Fred De Palma, Mezzosangue e tantissimi altri.

La vita privata dei Mamakass

Fabio Dalè e Carlo Frigerio sono sposati o fidanzati? Purtroppo non possiamo rispondere a questa domanda dal momento che la loro vita privata risulta essere blindatissima.

Anche sui social, dove i due hanno un profilo comune con il nome della band, pubblicano solo foto inerenti al loro lavoro e alle loro collaborazioni.

Curiosità sui Mamakass

-Il nome deriva da Mama Cass, lo pseudonimo di Cass Elliot, cantante dei Mamas & Papas.

-Hanno lavorato ai due brani – Post concerto e Mancarsi – cantanti dai Coma Cose, che hanno ricevuto la certificazione d’oro.

-Hanno collaborato alla composizione di ben 4 brani di Rafael Gualazzi.

-Hanno prodotto l’intero album di Galeffi dal titolo Settebello.


Francesca Lazzari: ecco chi è la mamma di Vittoria Ceretti

Addio al nubilato, il film è tratto da una storia vera: quella di Chiara Giuntoli