Scomparso il 22 ottobre 2016, Luigi Bolle, il padre del primo ballerino Roberto, era molto conosciuto nel piccolo Paese dove viveva.

Determinato e dantesco. Così lo descrive chi ha conosciuto Luigi Bolle da vicino, il padre dell’étoile di fama internazionale Roberto. Una persona dal forte senso pratico, che non ha mai avuto nulla in regalo dalla vita, ma se la è saputa costruire con sudore e sacrificio. A differenza del figlio non era un artista, tuttavia gli ha saputo inculcare dei valori fondamentali come l’importanza del duro lavoro. Tristemente venuto a mancare il 22 ottobre 2016, proviamo a vedere un po’ chi era, da quale mestiere svolgeva alla sfera privata.

Luigi Bolle: biografia e carriera

Roberto Bolle
Roberto Bolle

Classe 1934, gestiva una carrozzeria a Trino, piccolo Comune in provincia di Vercelli (Piemonte). Fondata insieme a un socio, portava avanti l’attività con passione e anche per questo in tanti lo conoscevano. Da diverso tempo aveva, comunque, ceduto la gestione al figlio Paolo e alla moglie Luisa. Sposato con Maria, dal matrimonio hanno avuto altri due figli: Emanuela e Maurizio, prematuramente scomparso per un attacco cardiaco.

Per quanto riguarda il rapporto con Roberto, né lui né la signora Maria lo hanno mai ostacolato nel percorso della danza. Anzi, entrambi, con altruismo e generosità, lo hanno appoggiato, pur essendo la danza una cosa fuori dal loro mondo, ha spiegato il ballerino in un’intervista.

Luigi Bolle: la vita privata

Con la moglie nella località di Trino, circondato dall’affetto della comunità. Nonostante il successo di Roberto, non è mai cambiato di carattere, cordiale con tutti. Non è di dominio pubblico il patrimonio accumulato.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 19-12-2021


Enrico Brignano: chi sono i genitori del comico romano

Maria Bolle: biografia e curiosità della mamma di Roberto Bolle