La figura di Vincenzo De Luca è una delle più note nelle cronache sull’emergenza Coronavirus, complice il pugno di ferro nella gestione delle misure contro il contagio…

Scopriamo chi è Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania durante l’emergenza legata all’epidemia di Covid-19 che ha scatenato una straordinaria emergenza sanitaria in tutta Italia e in molti altri Paesi del mondo. I video che lo hanno visto impegnato nel richiamo al rispetto delle regole contro la diffusione del Coronavirus hanno fatto il giro del web, per via del suo colorito modo intransigente: vi sveliamo la sua biografia e alcune curiosità.

Chi è e dove vive Vincenzo De Luca?

Vincenzo De Luca è nato sotto il segno del Toro a Ruvo del Monte (Potenza), l’8 maggio 1949, da anni in politica ed eletto presidente della Regione Campania (dove vive) nel 2015.

Nel suo curriculum anche la carica di sindaco di Salerno (città in cui è stato anche vicesindaco e assessore comunale) e, ancora più indietro nel tempo, quella di segretario provinciale del Partito Comunista Italiano.

Come esponente dei DS e poi del PD è stato deputato nella XIV e nella XV legislatura, oltre che sottosegretario alle Infrastrutture nel Governo Letta. È a Salerno che si era trasferito insieme alla famiglia d’origine, in tenera età, ed è sempre lì che ha frequentato il Liceo Classico e si è poi laureato in Filosofia.

VINCENZO DE LUCA
VINCENZO DE LUCA

La vita privata di Vincenzo De Luca

Nella vita privata di Vincenzo De Luca c’è il matrimonio con Rosa Zampetti, sociologa, celebrato nel 1979 e finito nel 2008. Dall’ex moglie ha avuto i figli Piero De Luca (classe 1980, avvocato e diventato deputato del PD) e Roberto De Luca (nato nel 1983, laureato in Economia e Commercio e diventato assessore al Bilancio e allo Sviluppo del Comune di Salerno).

Per quanto riguarda la sua sfera sentimentale più recente, è emerso che Vincenzo De Luca si è poi legato a Maria Maddalena Cantisani, professione architetto e sua compagna dopo la fine delle nozze.

Vincenzo De Luca: il video virale sul Coronavirus

Vincenzo De Luca è diventato celebre in tutto il mondo per la sua dialettica senza troppi fronzoli e dritta ‘al sodo’, complici le sue comunicazioni video ufficiali alla popolazione della Campania durante l’emergenza Coronavirus.

Il filmato che ha incassato più visualizzazioni e condivisioni, arrivando a diventare virale, riguarda il suo messaggio ai laureandi presunti trasgressori delle misure introdotte per contenere la diffusione del contagio.

C’è una stagione – ha detto De Luca nel video del marzo 2020 che ha fatto il giro del pianeta e in cui parla anche della Festa del papà ai tempi del Covid-19 – in cui avremo centinaia di ragazzi che si laureano. Se qualcuno volesse preparare la festa di laurea, noi manderemo i carabinieri con il lanciafiamme (…)“.

Il pugno duro del presidente della Campania in piena emergenza Coronavirus è piaciuto a tanti in Rete, arrivando al cuore della super modella Naomi Campbell.

La stella della moda mondiale lo ha condiviso sul suo Instagram (social network in cui De Luca ha un profilo ufficiale ed è seguitissimo), invitando l’America a seguire il ferreo e robusto esempio: “Listen America, Listen!” (“Ascolta America, ascolta!“).

3 curiosità su Vincenzo De Luca

• Non tutti lo sanno, ma prima di passare alla politica e diventare governatore della Campania, De Luca è stato docente di Filosofia e Storia in diversi istituti superiori a Salerno e provincia.

Un’altra Italia, tra vecchie burocrazie e nuove città è il titolo del suo libro, pubblicato nel 1999.

• Nel marzo 2013 è stato nominato “sindaco del mese” dalla fondazione londinese City Mayors Foundation (che ha premiato i sindaci di importanti città come Londra e New York per il loro modello di governo).

La quarantena fa ingrassare? Scarica QUI la dieta da seguire ai tempi del coronavirus.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
coronavirus Vincenzo De Luca

ultimo aggiornamento: 24-03-2020


Silvia Mazzieri: tutto quello che c’è da sapere sull’attrice italiana

Guido Bertolaso: ecco chi è l’uomo delle emergenze