Il suo ruolo ha fatto la storia, e nel 2021 Google le ha dedicato un doodle per ricordare il suo percorso straordinario: scopriamo tutto su Vera Gedroits.

Vera Gedroits è stata una delle prime donne chirurgo al mondo, la prima in Russia, e la sua biografia è impressa nella storia per il ruolo rivestito nel mondo della medicina. Per renderle omaggio, in occasione dei 151 anni dalla sua nascita, Google le ha dedicato un doodle (immagine inserita, in caso di speciali ricorrenze o personaggi da ricordare, al posto del logo del motore di ricerca) e il suo profilo è tornato a far capolino tra le cronache con ritratti e articoli di approfondimento sulla sua vita. Scopriamo quello che è emerso sul suo conto, e perché è diventata famosa…

Chi era Vera Gedroits e dove viveva?

Vera Gedroits è nata sotto il segno dell’Ariete, il 19 aprile 1870, a Kiev (dove ha vissuto e dove è morta nel 1932), principessa appartenente a una famiglia della discendenza reale lituana (all’epoca sotto l’impero russo). Ha studiato Medicina in Svizzera, per poi diventare una delle prime donne chirurgo al mondo, la prima in Russia.

Non solo medico, ma anche professoressa universitaria, scrittrice e poetessa affermata, è diventata famosa grazie al contributo – tra studi e innovazioni – apportato nell’ambito della chirurgia militare. Dopo gli studi, è tornata nel Paese natale e ha iniziato la sua carriera come chirurga in un ospedale industriale, prima donna in campo in scenari di guerra.

Vera Gedroits
Fonte foto: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Vera_Gedroitz_7.jpg

Vera Gedroits: la vita privata

Di nobili origini, Vera Gedroits era figlia del principe di discendenza lituana Ignatiy Ignatievich Gedroits, terza di cinque fratelli. Secondo le cronache che narrano i tratti essenziali della sua vita privata, avrebbe perso un fratello in giovane età a causa di una grave malattia, dopo una serie di sofferenze che l’avrebbero spinta a intraprendere gli studi in Medicina e a mettersi al servizio delle persone in difficoltà.

Vera Gedroits, come riporta Il Post, sarebbe stata dichiaratamente lesbica e non avrebbe mai nascosto il suo orientamento sessuale. Per spostarsi dalla Russia – dove si era trasferita con la famiglia d’origine – verso la Svizzera, narrano le cronache, si sarebbe però dovuta accordare con un amico, Nikolai Belozerov, per mettere in piedi un matrimonio che poi sarebbe rimasto effettivo solo su carta (entrambi, infatti, avrebbero proseguito le loro vite nonostante fossero diventati ufficialmente marito e moglie).

Dalle nozze con Belozerov ha avuto due figlie, Olga e Tatiana, poi diventate sue assistenti personali e infine affermate infermiere. Dopo la fine della sua unione (di convenienza) con l’amico, si è sarebbe legata alla contessa Maria Dmitrievna Nirod.

Vera Gedroits: altre 5 cose da sapere

– È morta nel 1932 per tumore all’utero ed è sepolta a Kiev.

– Ha pubblicato diversi articoli scientifici, saggi e poesie (con lo pseudonimo di Sergei Gedroits, dal nome dell’amato fratello scomparso).

– Ha collaborato con la Croce Rossa fin dalla guerra russo-giapponese, nel 1904, come chirurgo volontario. In questa veste avrebbe condotto numerose complesse operazioni riuscendo a salvare molte vite.

– Ha lavorato come chirurgo anche per la famiglia reale russa.

– La sua è una storia memorabile. È stata la prima professoressa russa di Chirurgia (in servizio all’Università di Kiev), ma anche la prima donna medico militare.

Fonte foto: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Vera_Gedroitz_7.jpg


Bianca Berlinguer: riservata sulla vita privata e con una carriera al top

Osannato sui social, Alberto Angela è un uomo di cultura. Sapevi che è stato rapito in Niger?