Amato e famoso in tutto il mondo, Sylvester Stallone è una delle star intramontabili del cinema. Forse, però, qualcosa della sua storia vi sfugge e ora vi portiamo a scoprire la sua storia…

Rocky Balboa e John Rambo lo hanno reso immortale sul set, protagonisti di alcuni dei suoi film più famosi. Ma c’è molto da scoprire su Sylvester Stallone e non tutti conoscono alcune delle curiosità sulla sua storia che ora ripercorriamo insieme, dalla biografia alla carriera stellare, passando per la vita privata di uno degli attori più famosi di Hollywood!

Chi è Sylvester Stallone e dove vive?

Nato il 6 luglio 1946 a New York, sotto il segno del Cancro, Sylvester Stallone è un attore tra i più famosi e amati di Hollywood. Nel corso della sua carriera anche le declinazioni come regista e produttore, titolare di una filmografia che vanta alcuni dei personaggi più iconici della storia del cinema a partire dagli intramontabili Rocky e Rambo! Vive negli Stati Uniti e, al di là dei successi di una carriera stellare nel mondo del cinema, c’è parecchio da scoprire tra le curiosità che costellano la sua esistenza…

Sylvester Stallone
Sylvester Stallone

La vita privata di Sylvester Stallone

La vita privata dell’attore è densa di curiosità. Il padre, FrancescoFrank” Stallone, era un barbiere figlio degli immigrati italiani Silvestro Stallone (da cui lui la star ha ereditato il nome) e Pulcheria Nicastri. I nonni paterni erano infatti originari di Gioia del Colle (in provincia di Bari) emigrati negli USA all’inizio degli anni 1930. La madre di Sylvester Stallone, Jacqueline Labofish, era un’astrologa figlia di un ebreo ucraino originario di Odessa, John Paul Labofish, e di una donna francese originaria di Brest, Jeanne Victoria Anne “Adrienne” Clerec, anch’essi partiti alla volta degli Stati Uniti per trovare fortuna.

Sylvester Stallone è uno dei cinque figli avuti da Frank Stallone, che si è sposato quattro volte. Il suo primo matrimonio fu proprio con la madre dell’attore. Le seconde nozze del padre di Stallone furono con Rose Marie Stallone, da cui sono nati Bryan e Carla Francesca, e dal suo quarto e ultimo matrimonio, con Kathleen Rhodes, è nato Dante Alexander Stallone.

Il 30 luglio 1950, quattro anni dopo la nascita di Sylvester Stallone, i suoi genitori hanno avuto il secondogenito Frank Jr. Stallone, diventato cantante e musicista. Nella storia personale dell’attore c’è io lutto per la morte di uno dei suoi figli, avvenuta il 13 luglio 2012 quando suo figlio Sage Stallone sarebbe stato trovato senza vita. Aveva 36 anni e aveva recitato con il padre in Rocky V e in Daylight – Trappola nel tunnel.

Gli amori di Sylvester Stallone

Tanti gli amori di Sylvester Stallone, che nel 1974 ha sposato l’attrice Sasha Czack. Dalle nozze sono nati i figli Sage Stallone (1976-2012), che sarebbe diventato attore e regista, e Seargeoh “Seth” Stallone, affetto da una forma di autismo (il secondogenito compare in Rocky II nella parte del figlio neonato del protagonista). Durante il matrimonio, Stallone avrebbe avuto una relazione con l’attrice e cantante Susan Anton.

Nel 1985 l’incontro con Brigitte Nielsen. Non tutti sanno che la coppia, conosciutasi nell’estate dello stesso anno, è convolata a nozze pochi mesi più tardi, il 15 dicembre. Nozze quasi lampo, perché il divorzio è datato 1987…

A Stallone sono attribuiti flirt con le donne più famose e amate del pianeta, da Naomi Campbell a Andrea Wieser, da Angie Everhart a Joyce Ingalls. Il 1997 è l’anno del suo matrimonio con Jennifer Flavin, consorte da cui ha avuto altre tre figlie e che poi avrebbe chiesto la separazione….

Chi è la moglie di Sylvester Stallone?

La moglie dell’attore è Jennifer Flavin, conosciuta in un ristorante di Beverly Hills. Dal loro matrimonio, datato 1997, sono nate Sophie Rose (1996), Sistine Rose (1998) e Scarlet Rose (2002). Dopo la notizia di un imminente divorzio – chiesto dalla moglie dell’attore dopo 25 anni di unione, riporta People, perché accusato di aver sperperato il patrimonio – la coppia si sarebbe riconciliata e avrebbe annullato le carte della separazione.

Sylvester Stallone, il mito in 18 curiosità

– È soprannominato Sly (su Instagram infatti è “Sly Stallone”), ma il suo vero nome è Michael Sylvester Enzio Stallone.

– Ha ricoperto parte del corpo con dei tatuaggi per nascondere le cicatrici riportate girando i suoi film d’azione.

– Durante la sua nascita, l’uso del forcipe per facilitare il parto gli avrebbe causato la rescissione del nervo facciale e una lieve paresi al lato sinistro del volto.

– Il suo nome è tra le celebrità della Hollywood Walk of Fame di Los Angeles, impresso tra le stelle nel 1984…

– Straordinario sceneggiatore, ha impiegato appena 3 giorni per scrivere il primo Rocky, la cui genesi è arrivata dopo che la star ha visto l’incontro tra Muhammad Ali e Chuck Wepner…

– Il suo quoziente intellettivo? Da Nobel: con 160, la star appartiene al 2% della popolazione mondiale con il QI più elevato. Inoltre fa parte del MENSA, l’associazione che riunisce le persone più intelligenti del pianeta!

– I pochi soldi messi a disposizione dai produttori per il suo primo Rocky lo avrebbero spinto a mandare sul set alcuni membri della sua famiglia… Non tutti sanno che suo padre recita la parte di chi suona la campana durante i match mentre suo fratello Frank interpreta un cantante di strada… 

– Era giovanissimo quando recitò ne Il dittatore dello stato libero di Bananas di Woody Allen

– È stato inserito nella International Boxing Hall of Fame.

– Appassionato di pittura, è un espressionista e da decenni realizza quadri e opere ad olio.

– Tra i suoi autori preferiti c’è Edgar Allan Poe.

– Suo il romanzo intitolato Paradise Alley, libro che ha tradotto in una pellicola cinematografica.

Arnold Schwarzenegger è uno dei suoi più cari amici.

– Nel 1970, a causa delle grosse difficoltà economiche che lo avrebbero visto costretto a vivere senza un tetto, avrebbe accettato una parte in una pellicola a luci rosse del genere soft-core, per 200 dollari, intitolata The Party at Kitty and Studs

Brigitte Nielsen ha rivelato che l’ex marito ha una vera e propria ossessione per il suo corpo. Per questo avrebbe fatto realizzare due statue in bronzo che li ritraggono entrambi vestiti della sola biancheria intima…

– Non ama usare controfigure e stuntman, cosa che gli ha provocato diversi incidenti e cicatrici durante la carriera.

– Non solo pittore, ma anche collezionista di auto e amante dei motori come pochi: negli anni avrebbe messo su un vero e proprio tesoro di gioielli dell’automobilismo tra cui modelli italiani storici e diverse auto d’epoca inglesi.

– Il fratello Frank Stallone gli somiglia in modo impressionante…

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 24-09-2022


Chi è Patrick Hernandez, il cantante famoso per “Born to be alive”

Chi è Ludovica Grimaldi, la ballerina di hip hop di Amici 2022