Ecco chi era Rudolf Nureyev, il ballerino e coreografo sovietico naturalizzato austriaco, indimenticabile in coppia con Carla Fracci.

Chi conosce e ama il mondo il mondo della danza sa perfettamente chi sia stato Rudolf Nureyev. Il ballerino e coreografo sovietico naturalizzato austriaco è stato infatti considerato fra i più grandi danzatori del XX secolo nonché partner di Carla Fracci, l’indimenticabile etoile della Scala. Proviamo a raccontarvi tutto quello che siamo riusciti a scoprire su questo grande artista simbolo della danza internazionale: chi è stato veramente Rudolf Nureyev? I suoi esordi, la sua vita privata e tante curiosità.

Chi era Rudolf Nureyev

Rudolf Nureyev è nato in Russia il 17 marzo del 1938 ed è morto nella città di Parigi il 6 gennaio del 1993. Il ballerino venne alla luce su un vagone passeggeri di un convoglio della Ferrovia Transiberiana mentre sua madre si stava recando a Vladivostok e dove si trovava suo padre, un commissario politico dell’Armata Rossa. Ultimo di cinque figli, Rudolf si trasferì presto a Mosca e fin da giovanissimo mostrò grande interesse per la musica e il pianoforte e la danza.

La sua carriera artistica iniziò ballando in alcuni gruppi amatoriali di danza folkloristica e successivamente si iscrisse all’Accademia di danza Vaganova del Teatro Kirov di Leningrado, una delle più prestigiose istituzioni dell’Unione Sovietica.

Rudolf Nureyev, vita privata

Sulla vita privata del celebre ballerino non si hanno molte informazioni. La stella del balletto non amava avere i riflettori puntati sulla sua sfera personale e tantomeno sulle sue relazioni sentimentali.

Non avendo avuto figli, alla sua scomparsa e come stabilito dal suo testamento, tutti i suoi beni furono messi all’asta da Christie’s a Londra e New York mentre a ciascuna delle sorelle fu destinata soltanto una quota legittima.

Rudolf Nureyev e Carla Fracci

Nureyev e Carla Fracci hanno ballato diverse volte insieme, e spesso facevano a gara per vedere chi fosse più bravo. La ballerina aveva raccontato che Nureyev “in una nota faceva mille passi“.

Rudolf Nureyev, 5 curiosità

-Per la sua velocità nel danzare e l’attitudine alle acrobazie, Rudolf venne soprannominato “The flying tatar” (Tataro volante).

-Nel 1988, l’allora presidente della Repubblica FranCois Mitterrand nominò Rudolf, Chevalier de la Légion d’Honneur uno dei più alti riconoscimenti civili conferiti dalla Francia.

-Nureyev fu anche un appassionato collezionista d’arte soprattutto di dipinti, sculture e tappeti asiatici.

-Nel 1987, in occasione di una serata di gala, Nureev incontrò per la prima volta Freddie Mercury dei Queen.

-Rudolf, acquistò diverse proprietà immobiliari fra Parigi, Londra, New York ed anche una dimora sulla sua isola privata di Li Galli dove sognava di aprire una scuola di danza.


Luca Bastianello, dal teatro alle fiction: tutto sull’attore di Il paradiso delle signore

Tutto su Belen Rodriguez, l’argentina che ha stregato l’Italia