Reinhold Messner: tutto sull’alpinista, tra il mito e…le critiche a Jovanotti

Il mondo dell’alpinismo, dopo di lui, non è stato più lo stesso. Scopriamo tutti i segreti della straordinaria vita di Reinhold Messner, il re delle montagne.

Nato in una famiglia numerosa, nella cornice naturale dell’Alto Adige, Reinhold Messner è una leggenda. Alpinista ed esploratore, ma anche scrittore capace di restituire al lettore il sapore autentico della conquista di una vetta. Cerchiamo di leggere la sua storia tra biografia e vita privata, oltre gli impressionanti traguardi raggiunti…

Chi è Reinhold Messner?

Reinhold Messner è nato sotto il segno della Vergine, il 17 settembre 1944, a Bressanone. È diventato celebre per aver scalato tutte le 14 montagne del mondo sopra gli 8mila metri. Imprese che sono rimaste nella storia dell’alpinismo per via dell’incredibile difficoltà.

Ha affrontato esplorazioni in condizioni di eccezionale rischio, e tra queste la straordinaria avventura sul Nanga Parbat (che ha ispirato l’omonimo film!). Maestro dell’arrampicata libera, preferita a quella artificiale, si è imposto nel settore tra gli anni ’60 e ’70.

La sua è una famiglia di avventurieri, dove è Reinhold Messner il secondogenito di ben nove figli! Suo padre, Josef Messner, era preside ma anche allevatore di polli e conigli. L’infanzia dell’alpinista è trascorsa a Funes, e all’età di 5 anni è arrivata la prima impresa sulle Dolomiti al fianco del papà! È a 13 anni che ha iniziato a scalare le vette intorno alla valle in cui è diventato uomo, sino a cimentarsi con le Alpi.

Reinhold Messner
Fonte foto: https://www.facebook.com/Reinhold-Messner-311797192774/

La vita privata di Reinhold Messner

Reinhold Messner ha sposato Uschi Demeter nel 1972. Il divorzio dalla giornalista tedesca è arrivato nel 1977, dopo 5 anni di matrimonio. Dalla fotografa canadese Nena Holguin, nel 1981, ha avuto la figlia Làyla Messner.

Le seconde nozze sono arrivate nel 2009, dopo ben 25 anni di fidanzamento con la donna che è poi diventata sua moglie: Sabine Eva Stehle. Da quest’ultima, l’alpinista ha avuto i tre figli Magdalena, Simon e Anna Messner.

La morte del fratello Günther Messner

I fratelli di Reinhold Messner sono otto: Gunter, Hansjörg, Helmut, Erich, Werner, Hubert e Siegfried Messner i maschi, Waltraud Messner la sola sorella.

Günther Messner è il fratello morto sul Nanga Parbat, nel 1970. È la tragedia accaduta durante quella spedizione con Reinhold ad aver ispirato la celebre pellicola di Joseph Vilsmaier, Nanga Parbat. A uccidere lo scalatore fu una valanga.

Per tre giorni, Reinhold ha cercato invano di trovarlo, rischiando lui stesso la vita. I resti di Günther Messner sono stati individuati e recuperati nel 2005, a quota 4600 metri. L’alpinista è stato inizialmente accusato di aver abbandonato il fratello in condizioni di pericolo, sospetto sinistro che il tempo e riscontri tecnici hanno permesso di dissolvere per sempre.

10 curiosità su Reinhold Messner

-Messner ha conseguito il diploma di geometra e si è laureato in Ingegneria edile a Padova.

-Nel 1978 è stato il primo a scalare l’Everest (insieme a Peter Habeler) senza ossigeno supplementare. Due anni dopo, nel 1980, ha conquistato la stessa vetta con una spedizione in solitaria!

-Tra le più impressionanti imprese figurano la traversata del deserto del Gobi e quelle di Antartide e Groenlandia senza mezzi a motore o slitte trainate da cani.

-Ha scritto numerosi libri che sono il ritratto su carta delle sue gesta tra le cime più insidiose del pianeta! Tra le opere di Messner, una delle più famose è quella dedicata alla tragica avventura che lo ha visto perdere suo fratello. Il titolo è La montagna nuda. Il Nanga Parbat, mio fratello, la morte e la solitudine.

-Tra il 1999 e il 2004 si è evoluta la sua esperienza politica nei Verdi italiani, eletto come eurodeputato.

-Ama l’agricoltura, che pratica con passione, e ha dato vita al Messner Mountain Museum,

-È anche socio onorario del Club Alpino Italiano e nel 2010 ha ricevuto il Premio Piolet d’Or alla carriera.

-Il suo nome è stato dato anche a un corpo celeste: l’asteroide 6077 Messner!

-Sui social, Facebook e Instagram, sono presenti profili ricchi di immagini davvero mozzafiato!

-Nel 2019 è stato protagonista di una piccola polemica con Jovanotti, per la sua iniziativa di tenere un concerto a Plan de Corones. L’alpinista si è espresso contro questa idea perché sostiene sia una sorta di ‘violazione’ al sistema montagna, fatto di silenzio e natura incontaminata. Jovanotti ha replicato con la sua proverbiale calma: “Il futuro non lo si affronta negandoci le esperienze, ma immaginandone di nuove con nuovi mezzi“.

Fonte foto: https://www.facebook.com/Reinhold-Messner-311797192774/

ultimo aggiornamento: 09-04-2019

X