Patrizia Brenner è stata una stilista che nel 1988 ha avuto un figlio insieme al critico d’arte Vittorio Sgarbi. Ecco cosa c’è da sapere su di lei.

Patrizia Brenner è stata una stilista di origine austriaca e italiana che, nel 1988, ha avuto il suo unico figlio (Carlo) insieme al critico d’arte Vittorio Sgarbi, che solo molti anni più tardi ne ha riconosciuto la paternità. Scopriamo cosa c’è da sapere sulla stilista e sulla sua carriera, passando per la sua vita privata e la prematura scomparsa.

Vittorio Sgarbi
Vittorio Sgarbi

Chi era Patrizia Brenner: la carriera

Classe 1950 e originaria di Milano, Patrizia Brenner è stata una famosa stilista scomparsa nel 2002 a causa di una grave forma di leucemia contro cui stava combattendo da tempo. Figlia di padre austriaco e di madre italiana, Patrizia Brenner aveva studiato moda tra l’Italia, la Svizzera e gli Stati Uniti e, prima della sua tragica e prematura scomparsa, aveva aperto una prestigiosa boutique in via S. Fermo a Milano.

Al momento della sua scomparsa alcune firme importanti del mondo della moda hanno espresso il loro cordoglio e l’hanno ricordata definendola una persona speciale, come il suo collega e amico Elio Fiorucci: “È stata una mia carissima amica, anche se non la vedevo da anni ne conservo un ricordo molto bello”, ha dichiarato lo stilista ad Adnkronos e ha fatto sapere anche che avrebbe partecipato ai funerali “non in quanto rappresentante del mondo della moda ma per la persona come essere umano”.

Nel 2000, quando aveva scoperto di essere malata, Patrizia Brenner aveva intentato (e vinto) una causa contro Vittorio Sgarbi per il riconoscimento del suo unico figlio, Carlo.

Patrizia Brenner: l’unione con Vittorio Sgarbi

Sembra che i rapporti tra Vittorio Sgarbi e Patrizia Brenner non fossero dei migliori: il critico d’arte ha infatti impiegato anni prima di riconoscere suo figlio Carlo (nato nel 1988 dalla relazione con la stilista) e i due avrebbero avuto una lunga causa in tribunale prima di raggiungere un accordo. In seguito alla scomparsa di Patrizia Brenner, Sgarbi avrebbe proposto a suo figlio di venire a vivere con lui a Roma, ma Carlo avrebbe scelto di restare a Varese. “Gli avrei fatto da padre e da madre, lui avrebbe avuto una vita bellissima. E invece ha preferito starsene a Varese con un badante”, ha dichiarato il critico d’arte al Maurizio Costanzo Show, e ancora: “Davo a sua madre undici milioni (di lire, ndr.) al mese. A dire la verità, speravo di cavarmela con cinque”.

Probabilmente anche a causa delle complicazioni avute dalla madre e dal padre, Carlo non ha mai avuto un buon rapporto con il celebre critico d’arte e ha deciso di continuare a farsi chiamare con il cognome di sua madre, Brenner, a differenza delle sorelle Alba e Evelina Sgarbi (nate da altre due successive unioni avute da Vittorio Sgarbi). Non è dato sapere se Patrizia Brenner fosse impegnata sentimentalmente al momento della sua scomparsa, ma è noto che la donna sia deceduta a Milano.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 15-03-2022


Chi è Carlo Brenner, figlio di Vittorio Sgarbi: la carriera e il rapporto complicato con il padre

Chi sono gli ex di Paola Caruso?