Paolo Villaggio, il Fantozzi del cinema: la moglie, i figli e la vita privata

Paolo Villaggio: l’amore per la sua famiglia e una carriera indimenticabile

Quello tra Paolo Villaggio e Maura Albites è stato vero amore; dalla loro unione sono nati due figli. Ma che uomo è stato l’attore di Fantozzi?

Paolo Villaggio è morto ormai dal 2017. L’interprete del mitico ragionier Ugo Fantozzi, e di molti altri ruoli del cinema italiano, ha lasciato un grande vuoto nel cuore del pubblico italiano, che lo ha amato per generazioni. I suoi personaggi restano di diritto nella memoria collettiva di ognuno di noi, insieme a chi li ha interpretati.

L’attore genovese, che aveva 84 anni, si è spento per le conseguenze del diabete, da cui era affetto da tempo, al Policlinico Gemelli di Roma. Ma la sua eredità è eterna; scopriamo chi era l’uomo, raccontandone le passioni e l’amore per la sua famiglia (anche se ci sono state qualche scappatelle).

La biografia di Paolo Villaggio

Paolo Villaggio è nato a Genova il 30 dicembre 1932 ed è morto il 3 luglio 2017. La sua vita è sempre stata un susseguirsi di peripezie, proprio come il suo personaggio cinematografico più famoso. Ha avuto un fratello gemello dizigote, Piero, deceduto anche lui nel 2014.

Nei suoi primi anni, dopo gli studi, ha svolto i mestieri più disparati: il cameriere, lo speaker radiofonico per la BBC e anche il cabarettista sulle navi da crociera. Quest’ultimo lavoro lo vedeva in coppia con il cantautore genovese, e suo caro amico, Fabrizio De Andrè.

La sua carriera nel mondo dello spettacolo è stata avviata da Maurizio Costanzo, che lo scopre mentre l’attore genovese fa parte della Compagnia goliardica Mario Baistrocchi. Inizia i suoi spettacoli a Roma, al “Sette per Otto”, e a Milano, al “Derby Club”, dove conosce Cochi Ponzoni e Renato Pozzetto. Poi comincia a recitare per il cinema, alla fine degli anni ’60. Tra i suoi film più famosi ricordiamo: Fantozzi (1975), Professor Kranz tedesco di Germania (1978), Fracchia la belva umana (1981) e A tu per tu (1984), tra gli altri.

Villaggio ha anche svolto l’attività di paroliere, di giornalista e si è sempre schierato a livello politico, soprattutto per i socialisti e per il PCI.

Non ha mia avuto profili social.

Paolo Villaggio: la vita privata

L’attore di Fantozzi ha avuto un solo grande amore nella sua vita: Maura Albites. Lei e Paolo Villaggio sono stati sposati dal 1958 al 2017. Il loro matrimonio è durato quasi settanta anni. Si sono conosciuti al Lido Di Genova e hanno vissuto insieme fino alla morte dell’attore, condividendo le grandi gioie del successo e dell’arrivo dei figli, ma anche i momenti più difficili, quando – negli ultimi anni – il comico sembrava essere stato messo da parta dal mondo del cinema.

Paolo Villaggio
Paolo Villaggio

Il figlio di Paolo Villaggio e Maura è Pierfrancesco Villaggio, detto Piero, nato nel 1965. Quest’ultimo ha anche raccontato del suo complesso rapporto con il padre in un libro di memorie, svelando anche di essere stato dipendente dalle droghe. Invece la primogenita, Elisabetta Villaggio – classe 1959 -, è una scrittrice, ha un Master in cinema e televisione conseguito a Los Angeles e ha lavorato come assistente alla regia per molti programmi televisivi, firmando in seguito anche piece teatrali, documentari e cortometraggi.

Chi è Maura Albites, la moglie di Paolo Villaggio

Maura Albites aveva 7 anni in meno di Villaggio. Lei è conosciuta principalmente per essere stata la moglie dell’attore italiano.

In una bellissima intervista rilasciata a La Stampa, Villaggio rilasciò una dichiarazione da cui traspariva, dopo tantissimi anni di matrimonio, il grande amore che nutriva per lei:

“L’odore di mia moglie Maura, a quindici anni, se lo potessi conservare in una boccetta. Io, con un bicchiere di lucciole, che le illumino il viso e scopro che aveva tante piccole efelidi. In quel momento mi sono detto: ‘Non sono mai stato così felice’.”

Sebbene ci sia stato grande amore, non sono mancati dei tradimenti. Come aveva raccontato a Libero, Villaggio aveva qualche scheletro nell’armadio.

Dopo il matrimonio sono stato fedele una quindicina d’anni, sempre però corteggiando le mogli degli amici, e cercando anche di farlo capire, per vanità, perché ero uno con la patente di sfigato“. Anche lei ha fatto quello che ha voluto”. Ma poi ha anche aggiunto: “Io sono felice solo con mia moglie, dormo con lei, ho i figli, i nipoti, i cani con lei. È la sola donna che ho amato“.

Le case di Paolo Villaggio

Paolo Villaggio ha vissuto prima a Genova, e poi si è stabilito con la famiglia a Roma, nel quartiere Trieste-Salario. È sepolto nel cimitero di Sori.

ultimo aggiornamento: 02-07-2019

X