Paolo Casarin, tutto sull’ex arbitro e opinionista sportivo

Ha arbitrato tantissimi match importanti, in Italia e all’estero, e oggi è un famoso opinionista: ecco quello che non sai su Paolo Casarin.

Dopo una lunga e onorevole carriera su tutti i principali campi di calcio italiani ed europei, Paolo Casarin è approdato alla stampa e in televisione in veste di opinionista sportivo. Con la sua professionalità e un’esperienza indiscutibile, è ad oggi uno dei commentatori più apprezzati della tv nazionale, sempre pronto ad analizzare ciò che accade in campo con i suoi colleghi. Scopriamo qualcosa in più su Paolo Casarin.

Chi è Paolo Casarin?

Nato a Mestre il 12 maggio 1940, sotto il segno zodiacale del Toro, Paolo Casarin ha sempre immaginato di fare l’arbitro. Nel 1958, appena compiuti 18 anni, ha preso la tessera di arbitro ed è entrato a far parte della Sezione di Mestre. Vi è rimasto fino al 1960, per poi passare alla sezione AIA (Associazione Italiana Arbitri) di Milano.

Paolo Casarin e Francesca Brienza
Fonte foto: https://www.instagram.com/quellicheilcalcio/?hl=it

Nel frattempo, Paolo ha portato a termine gli studi e si è diplomato come perito chimico. Ha trovato lavoro come tecnico dipendente della Snam, per il gruppo Eni, e a 28 anni è stato trasferito a Gela (Sicilia) per mettere a punto l’impianto Etilene dell’Anic. Qui si è innamorato di una splendida donna di Messina, che ha poi sposato.

Paolo Casarin e sua moglie sono poi tornati insieme al nord. L’uomo ha lavorato come promotore finanziario in banca, fino al suo esordio sul campo di calcio. Nel maggio 1971, ha debuttato come arbitro in Serie A, nel match Bologna-Torino. Sulla sua vita privata non abbiamo altre notizie, dal momento che Paolo ha sempre tenuto molto alla sua riservatezza. Non ha neanche profili social.

Paolo Casarin, la carriera sportiva

Negli anni ’70 e ’80, Paolo Casarin ha diretto numerose partite di un certo rilievo, sia in ambito nazionale che internazionale. Come arbitro FIFA, ad esempio, ha diretto alcuni match ai Mondiali del 1982, che hanno visto trionfare l’Italia. Per il suo operato ha vinto anche alcuni premi, tra cui il Premio Mauro nel 1977.

Nel corso della sua carriera arbitrale, Paolo Casarin è stato più volte ammonito dall’AIA per aver concesso interviste non autorizzate. Nel 1990 è diventato designatore degli arbitri di Serie A e Serie B, compito gravoso e di grande responsabilità. Nel 2000 si è dimesso dall’AIA, a seguito della sua radiazione (pena poi ridotta in una sospensione di 4 mesi) sempre per una collaborazione giornalistica non autorizzata.

Paolo Casarin: opinionista tv

Paolo Casarin
Paolo Casarin

Per le sue indubbie competenze in ambito sportivo, Paolo Casarin ha potuto collaborare con numerose testate giornalistiche come Tuttosport e il Corriere della Sera. Negli anni 2000 è approdato in televisione come opinionista sportivo, dopo una breve parentesi come dirigente del Parma. Ha partecipato a diverse trasmissioni in Rai, su Sky e su La7.

Dal 2006, Paolo è stato ospite fisso a Controcampo, programma calcistico di Rete 4. Dal 2015 è invece uno dei commentatori di Quelli che il calcio, la trasmissione sportiva di Rai2 condotta da Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu.

Fonte foto: https://www.instagram.com/quellicheilcalcio/?hl=it

ultimo aggiornamento: 27-02-2019

X