Conosciamo da vicino Martina Corgnati, l’unica figlia della cantante italiana Milva, scomparsa il 24 aprile 2021.

Probabilmente il suo cognome non vi suonerà molto familiare ma in realtà Martina Corgnati è un nome affermatissimo nel mondo dell’arte: la donna oltretutto è l’unica erede della cantante italiana Milva, scomparsa all’età di 82 anni il 24 aprile del 2021. Proprio Martina, dopo l’abbandono delle scene da parte di sua madre, ha ritirato per lei nel 2018 sul palco del teatro Ariston durante il Festival di Sanremo, il Premio alla Carriera. Conosciamo qualcosa di più su di lei. Chi è veramente Martina Cognati? Dove è nata, quanti anni ha e cosa fa nella vita privata? Ecco tutto quello che siamo riusciti a scoprire su di lei.

Chi è Martina Cognati? La biografia

Martina Cognati è il frutto dell’amore fra Milva, la cantante ribattezzata la Pantera di Goro e di Maurizio Corgnati regista e produttore discografico. Classe 1963, nata a Torino il il 6 ottobre sotto il segno zodiacale della Bilancia, Martina ha conseguito ben due lauree: la prima in Lettere moderne con indirizzo artistico e la seconda in Storia, entrambe conseguite presso l’università statale di Milano.

Per quanto riguarda la vita privata della figlia di Milva sappiamo che è diventata un’affermata storica dell’arte, saggista e critica d’arte italiana. In passato ha insegnato Storia dell’Arte Contemporanea all’Accademia di Belle Arti di Palermo ed anche alla facoltà di Comunicazione Visiva/SUPSI di Lugano. Martina ha inoltre collaborato con diverse testate giornalistiche, è l’autrice di numerose monografie su artisti contemporanei ed ha tenuto conferenze in Italia e all’estero.

Martina Cognati, la vita privata

Per quanto riguarda invece l’aspetto sentimentale su Martina Cognati al momento non abbiamo alcuna informazione. Non è infatti noto se la donna sia impegnata o meno ma quello che è certo è la sua riservatezza. Facciamo infatti anche molta fatica a trovarla nel mondo dei social netework.


Chi era Milva, la Pantera di Goro e ‘Rossa’ della musica italiana

Gli Oscar, Greenpeace e molto altro: tutto su Anthony Hopkins