Chi era Luis Miguel Dominguín? Scopriamo la storia del famoso torero, anche padre del cantante Miguel Bosè.

Luis Miguel Dominguín, figlio di un famoso torero degli anni trenta, decide di seguire la stessa strada del padre diventando altrettanto famoso. La sua notorietà lo porta a conoscere personaggi di una certa rilevanza, e col tempo anche il pubblico femminile ha iniziato ad apprezzarlo di gran lunga. Il suo matrimonio con l’attrice scomparsa, Lucia Bosè, da alla luce il cantante da tutti conosciuto: Miguel Bosè. Scopriamo tutte le curiosità sulla vita del mitico torero!

Chi era Luis Miguel Dominguín

Nato a Madrid il 9 novembre 1926, sotto il segno dello Scorpione, Luis Miguel è il figlio del famoso torero degli anni trenta Domingo Dominguín. Seguendo le orme di suo padre già a 11 anni, anche lui iniziò la sua carriera nei primi anni quaranta, disputando corride vittoriose in Spagna, in Portogallo e in Colombia.

Diventa così una figura di spicco che stringe amicizia con alcuni dei suoi ammiratori più conosciuti, come Pablo Picasso e Ava Gardner. Il volto di Luis Miguel diventa noto, però, anche per aver partecipato come attore, nel 1956, nel film Il giro del mondo in 80 giorni di Michael Anderson. Solo nel ’71 tornò a toreare per poi ritirarsi definitivamente due anni dopo. Morì di infarto a San Roque, l’8 maggio 1996.

Vita privata

Durante i suoi anni di carriera come torero, Luis Miguel stringe amicizia con Ava Gardner: con lei inizia anche una storia d’amore, che termina però nel 1954. Proprio in quest’anno inizia la sua relazione con l’attrice italiana Lucia Bosè con cui si sposa l’anno successivo.

Dal matrimonio nascono tre figli, tra cui il cantante Miguel Bosé, la stilista Paola Dominguín e Lucía Dominguín. Nel 1968 Luis divorzia con sua moglie, risposandosi nuovamente nel 1987. Lucia in un’intervista aveva dichiarato: “Le sue infedeltà erano continue: mi diceva che non poteva sottrarsi alle fan nascoste in camerino. Sedusse tutte le mie amiche”.

Chi era Lucia Bosè, la moglie di Luis Miguel

Nata a Milano, sotto il segno dell’Acquario, il 28 gennaio 1931, Lucia Bosè è stata eletta Miss Italia nel 1947, ed era figlia dei milanesi Domenico Borloni e Francesca Bosé. La sua passione e il suo talento cinematografico le hanno aperto la strada verso una lunga carriera.

Dopo aver lottato contro il dissenso dei genitori, Lucia riesce ad approdare sul set di pellicole come Non c’è pace tra gli ulivi, Cronaca di un amore e La signora senza camelie. Successivamente fa parte anche del cast di Cronaca di una morte annunciata, L’avaro, Volevo i pantaloni, I Viceré.

Prima di Luis Miguel Dominguín, Lucia Bosè aveva avuto una lunga storia d’amore con l’attore Walter Chiari, con cui ha condiviso il set di 17 film, dopo cui ha deciso di lasciare il cinema.

Curiosità

  • Il saggio di Ernest Hemingway, “Un’estate pericolosa”, è stato ispirato alla sua rivalità con il collega Antonio Ordóñez.
  • Luis è stato una figura di spicco degli anni quaranta insieme a Manolete.
  • La sua vita viene raccontata nella miniserie di Miguel Bosè su Paramount+, intitolata “Bosè”.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 04-11-2022


Chi è Dominique Zoida, il fidanzato di Katherine Kelly Lang (la Brooke di Beautiful)

Pupi Avati: ecco chi sono e cosa fanno i figli del famoso regista