Della storia politica di Giulio Andreotti si è detto e scritto di tutto, ma non tutti conoscono il percorso dei suoi sentimenti dietro le quinte delle istituzioni. Scopriamo chi era l’ex leader della DC.

Sette volte presidente del Consiglio e una carriera politica da record, tra luci e ombre nella galassia della Democrazia Cristiana, ma anche una famiglia, tanto amata quanto riservata, che lo ha sempre sostenuto. Scopriamo chi era l’uomo Giulio Andreotti, dalle origini al matrimonio con la donna che gli è stata accanto per oltre 60 anni, fino alla morte che ha imposto la parola “fine” a un percorso che ha inondato tv, libri e cronache.

Chi era Giulio Andreotti e dove viveva?

Giulio Andreotti è nato a Roma sotto il segno del Capricorno, il 14 gennaio 1919, ed è morto il 6 maggio 2013, nella stessa città in cui viveva, all’età di 94 anni. Ex volto di punta della Democrazia Cristiana, è stato un uomo politico, ma anche scrittore e giornalista.

Giulio Andreotti
Giulio Andreotti

I genitori, Filippo Alfonso Andreotti e Rosa Falasca, erano originari di Segni, in Ciociaria. Nel 1921, quando aveva appena 2 anni, è rimasto orfano di padre. Ma non è il solo dramma ad essersi abbattuto sulla famiglia.

L’ex senatore a vita, infatti, nel 1934 ha perso anche l’unica sorella, Elena, scomparsa giovanissima per una polmonite. È cresciuto solo con la madre e il fratello maggiore, Francesco (ex Comandante dei Vigili Urbani di Roma spentosi alle soglie dei 100 anni, due mesi dopo la morte di Giulio Andreotti).

Non tutti sanno che, dopo il ginnasio al “Visconti” e il liceo al “Tasso”, ha iniziato il suo percorso universitario e si è iscritto alla Facoltà di Giurisprudenza (laureato nel 1941), rinunciando a Medicina.

Chi era la moglie di Giulio Andreotti?

Fino alla morte, Giulio Andreotti è stato legato alla moglie, Livia Danese, donna riservata e presenza fondamentale nella vita del politico fin dai tempi del liceo.

68 anni di unione interrotti soltanto con l’estremo saluto, un amore inossidabile, sigillato nel matrimonio del 1945, che è sempre stato nido lontano dal clamore della storia pubblica di Andreotti.

Discreta e al tempo stesso severa tra le mura domestiche, secondo il ritratto che di lei è emerso sulle cronache, sarebbe stata soprannominata “la Colonnella” per via della rigida educazione impartita ai figli. Come il marito, Livia Danese è scomparsa all’età di 94 anni, nel 2015.

I figli di Giulio Andreotti e Livia Danese

Dal matrimonio di Giulio Andreotti e Livia Danese sono nati quattro figli. Il primogenito è Lamberto Andreotti, presidente esecutivo del consiglio di amministrazione del coosso farmaceutico Bristol-Myers Squibb.

Il secondo di casa Andreotti è Stefano, dirigente, poi Marilena e Serena Andreotti (che ha assunto l’incarico di redattore capo presso l’Enciclopedia italiana Treccani).

Altre 2 cose da sapere su Giulio Andreotti

– La sua carriera politica è da record, con il maggior numero di incarichi governativi nella storia della Repubblica (sette volte presidente del Consiglio e 32 volte Ministro), ed è anche il secondo premier per numero di giorni in carica, secondo solo a Silvio Berlusconi.

– Da ragazzo avrebbe iniziato a soffrire di forti emicranie, e ha raccontato di aver avuto una infausta prognosi dal medico militare: “Dichiarandomi non idoneo al corso allievi ufficiali per ‘oligoemia e deperimento organico’, aveva aggiunto il pronostico che a suo giudizio non mi restavano più di sei mesi prima di passare a vita migliore“. La conclusione del curioso retroscena è stata raccontata da Andreotti a Oriana Fallaci: “Quando diventai ministro della difesa lo chiamai per dirgli che ero ancora vivo, ma era morto lui…“.

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


Chi è Jane Fonda: le curiosità (che non ti aspetti) sulla star

Chi è Johnson Righeira: tutto sul volto di Vamos a la playa