Fratel Marco Rizzonato: un cammino di fede e speranza

Sergio Mattarella lo ha premiato con l’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica, ma chi è davvero fratel Marco Rizzonato? Scopriamo la sua storia straordinaria…

Una parabola di fede e speranza, dopo la scelta di lasciare tutto e seguire una sola via: l’aiuto per il prossimo. È una favola moderna di coraggio e spirito di sacrificio, quella di fratel Marco Rizzonato, protagonista di una delle puntata di Nuovi eroi in onda nel 2019 su Raitre (condotto da Veronica Pivetti). Vi raccontiamo di più sull’uomo che ha deciso di cambiare la sua storia regalando agli altri tutto il suo impegno per una vita migliore.

Chi è fratel Marco Rizzonato?

Milano è il cuore da cui l’esperienza entusiasmante di fratel Marco Rizzonato è partita. Classe 1961, una vita spesa per gli altri e ancora tanti progetti nella testa, è diventato uno dei volti simbolo della fede e della speranza.

Il 1978 è stato l’anno dell’illuminazione, quando ha deciso di cambiare la sua esistenza da giovane ribelle e diventare una guida, per se stesso e gli altri.

È stato allora che ha incontrato la realtà del Cottolengo, la Piccola casa della Divina Provvidenza di Torino di cui sarebbe diventato uno dei volti più celebri. Quella che era una semplice meta di viaggio con un gruppo della sua parrocchia sarebbe diventata la sua casa, per oltre 35 anni!

Fratel Marco Rizzonato
Fratel Marco Rizzonato

Fratel Marco Rizzonato al Cottolengo

Fratel Marco Rizzonato ha deciso di iniziare la sua nuova storia entrando nel mondo del volontariato: “Mi avevano affidato al reparto dove erano ricoverati i malati di sclerosi multipla – ha detto ai microfoni di Famiglia Cristiana. Mi colpì subito il loro sguardo sereno: se lo erano loro con la loro grande sofferenza, potevo esserlo anch’io“.

Da quel momento, tornato a casa, ha avvertito la necessità di cambiare rotta e dedicarsi al prossimo. È diventato fratello cottolenghino, punto di riferimento per centinaia di persone sofferenti, tra disabili e detenuti. Fratel Marco Rizzonato lo si riconoscerebbe ovunque, per quel sorriso accogliente e quelle sciarpe colorate che sono il sintomo della sua personalità variopinta e solare.

Fratel Marco Rizzonato tra i Nuovi eroi

Nel 2016, per il suo incessante contributo nel sociale, fratel Marco Rizzonato ha ricevuto una preziosa onorificenza dal presidente Sergio Mattarella. È stato nominato Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, uno dei 40 cittadini italiani “esempio di impegno civile” premiati in quell’anno.

Mattarella ha sottolineato l’importante supporto di fratel Marco in carcere, realtà cui si è avvicinato molti anni fa per condividere le sue esperienze di volontariato e dalla quale non si è mai più allontanato:

I detenuti sono diventati volontari del Cottolengo (…). Questa onorificenza – ha detto fratel Rizzonato dopo la premiazione – va alla Piccola Casa, a tutti coloro con cui lavoriamo in carcere, per la povertà e la disabilità“.

Nel 2019, la sua storia straordinaria è stata raccontata a Nuovi eroi, trasmissione di Raitre dedicata alla vita esemplare di coloro che operano per il bene degli altri.

ultimo aggiornamento: 12-02-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X